Samsung e Apple si apprestano a sorpassare Nokia nel mercato degli smartphone

di Luca Iannario 1

La tendenza è inarrestabile; da un lato Samsung, uno dei maggiori produttori di cellulari Android, e dall’altro Apple, che con il suo iPhone ha bruciato velocemente le tappe in questa scalata che all’inizio sembrava pura utopia. Eppure, entro qualche mese, il colosso finlandese, leader indiscusso della telefonia mondiale, dovrà cedere il passo a Samsung e all’azienda di Cupertino per quanto riguarda il mercato degli smartphone.

Dopo il successo dei cellulari Symbiam, infatti, sembra che le proposte di Nokia non siano state sufficientemente apprezzate dalla comunità degli utenti rispetto ad Android ed iOS. Ed è per questo motivo, probabilmente, che Samsung ed Apple non faranno molta fatica ad occupare le prime due posizioni (rispettivamente) del mercato dei cellulari più evoluti.

Secondo un’analisi della firm di analisi giapponese Nomura, infatti, il primato di Nokia (che dura dal 1996) potrebbe terminare entro la fine di questo trimestre. “Nokia”, si legge nel rapporto, “sembra che sia destinata a cedere la sua corona degli smartphone a Samsung e Apple. Il cambiamento di leadership verso l’Asia è ulteriormente enfatizzato dalla nostra previsione secondo la quale HTC dovrebbe raggiungere Nokia durante il 2012”.

Secondo Nomura, quindi, non solo è a rischio il primato per Nokia, ma l’azienda finlandese dovrà difendersi anche da HTC, anch’essa produttrice di smartphone con piattaforma Android. Il superamento di Nokia sarebbe per Apple il primo grande obiettivo raggiunto dall’azienda, considerando soprattutto che è entrata nel mercato degli smartphone solo quattro anni fa.

L’unica ancora di salvezza per Nokia potrebbe essere la recente partnership annunciata con Microsoft per lo sviluppo della piattaforma Windows Phone, che dovrebbe rimpiazzare l’ormai “defunto” Symbian. Bisogna sottolineare, per non dare adito a dubbi, che le previsioni si riferiscono al solo mercato degli smartphone. Sarà impossibile, infatti, competere con Nokia in tutto il mercato dei cellulari, considerando che Apple non ha un prodotto concorrente nel settore dei telefonini di largo consumo.

[via]