iPod touch 2G: Bluetooth incluso. Nike + anche per iPhone?

di Michele Baratelli 12

Si sa che i ragazzi di iFixit non aspettano altro che nuovi prodotti di Apple solo per aprirli e vedere cosa contengono al loro interno; si sa che il Mac Web non aspetta altro che sapere cosa contengono al loro interno i nuovi prodotti di Apple, ma, quello che non si poteva sapere è la scoperta che è stata fatta ieri. Con grande sorpresa da parte di alcuni, i nuovi iPod touch 2G contengono al loro interno un chip Bluetooth che è collegabile al funzionamento del sistema Nike + iPod: quindi possiamo nutrire qualche speranza per correre con il nostro fido iPhone 3G appuntato al braccio?

Avevamo dedicato un articolo ai ragazzi di iFixit quando, poche ore dopo il lancio di iPhone 3G, avevano pubblicato le foto dello smembramento del melafonino di ultima generazione direttamente dall’Australia per essere sicuri di essere i primi a farlo. Naturalmente hanno fatto la stessa cosa per iPod nano 4G e per iPod touch 2G. Questa pratica è portata avanti per due scopi principali: il primo, per permettere una visione dell’interno alle persone che mai aprirebbero un prodotto di Apple; il secondo, più economico, per permettere a iFixit di organizzare il proprio magazzino per i pezzi di ricambio “fai-da-te”.

Mentre per iPod nano 4G non sembrano esserci pezzi misteriosi e nascosti, all’interno di iPod touch 2G è stata fatta un’interessante scoperta: è stato infatti trovato un chip con funzionalità Bluetooth. Per i più esperti tra voi, il chip in questione è un Broadcom BCM4325 Bluetooth 2.1+EDR. Ma Apple, o meglio, Steve Jobs non ha parlato del supporto Bluetooth nel nuovo iPod touch 2G.

Quello che di nuovo Apple ha presentato in iPod touch 2G è il supporto nativo per Nike + iPod: ecco svelato il mistero. Il presente chip di Broadcom permette la comunicazione tra iPod touch 2G e il sensore contapassi di Nike che deve essere posto nella scarpa nello speciale alloggiamento tra suola e soletta. Chi tra voi ha maggiori conoscenze tecniche, deve sapere che questo sistema di comunicazione è basato su un “proprietary low-power 2.4 GHz radio protocol” chiamato ANT: insomma, non una frequenza Bluetooth standard, ma, qualcosa di molto simile. Giusto per essere precisi, il chip BCM4235 permette anche il Wi-Fi: insomma, il rettangolino nella parte posteriore del case corrisponde al “centro delle comunicazioni esterne” del nuovo iPod touch 2G.

Quindi, dato che il sistema poggia sul Bluetooth, sarà possibile utilizzare Nike + Ipod anche con iPhone? No, e forse soltanto col leggere il nome del sistema (Nike + iPod) potremmo già chiudere la questione. Se ciò non vi bastasse, ieri vi abbiamo proposto uno stralcio del file “Read Me” incluso in iTunes in cui si specifica la compatibilità di tale sistema solo con iPod nano e iPod touch 2G. Se ancora non siete sicuri, come scritto sopra, la comunicazione avviene tramite un chip Bluetooth, ma, a una frequenza non standard proprietaria di Nike e questo lo si conosce dal 2006.

Non bisogna stupirsi di tale decisione in quanto già aveva fatto scalpore nel 2006 la scelta di limitare l’utilizzo di Nike + iPod al solo iPod nano escludendo il modello iPod video (il nonno dell’attuale iPod Classic). Non ci resta che parafrasare il buon Dante (sperando che ci possa perdonare) dicendo: “Lasciate ogni speranza, voi ch’iPhonate“.

Many Thanks to Engadget.