iPhone ormai superato? Droid di Verizon è un passo avanti

di Michele Baratelli 23

droid

Verizon, uno dei giganti delle telecomunicazioni a stelle e strisce, sembra aver definitivamente abbandonato l’idea di convincere Apple a siglare un contratto di esclusiva per avere nel proprio catalogo il telefono cellulare più desiderato degli ultimi anni, ovvero il prezzemolino iPhone che è ormai giunto alla terza generazione.

Ovvio, non conosciamo i piani segreti del famoso operatore telefonico che utilizza la rete mobile CDMA, ma il video che vi proponiamo in seguito lascia pochi dubbi. Sfruttando il filone dell’ “io non posso” (i don’t), Verizon mette alla berlina tutti i difetti di iPhone 3GS (il paragone non è dichiarato ma è palese) a favore di un nuovo cellulare (si pensa costruito da Motorola insieme allo stesso operatore) che prende il nome di Droid. Questo futuro smartphone basato sul sistema operativo Android 2.0 ha già un suo sito dedicato su cui, attualmente, aleggia un velo di mistero. A seguire il video.

Il video offre interessanti spunti sulle features che porterà con sé Droid, il Verizon-Phone costruito da Motorola e con sistema operativo Android 2.0. Innanzitutto scopriamo che metterà a disposizione dell’utente una tastiera QWERTY fisica e non virtuale come quella offerta da iPhone (iDon’t have a real keyboard). Sempre sul lato “fisico”, il Droid consentirà di cambiare la batteria (iDon’t have a removable battery).

Multimedialità garantita dalla fotocamera da 5MP che con la presenza di un flash LED è in grado di garantire al Droid foto “al buio” di qualità accettabile (iDon’t take night shots).

Per quanto riguarda l’aspetto software, é Android 2.0 a fare gli onori di casa. Via libera dunque al multitasking (iDon’t run simultaneous apps) e allo possibilità di personalizzare profondamente il proprio dispositivo (iDon’t customize) senza ricorrere a pratiche dichiarate illegali dal produttore stesso (come il Jailbreak per Apple).

Seguiremo con attenzione l’evoluzione delle notizie riguardanti il Droid se Verizon continuerà a proporre un paragone diretto con iPhone. Come sottolinea il buon Gruber, Verizon, attaccando direttamente Apple, sembra voler andare ben oltre il mondo delle guerre tra operatori telefonici. Ora scenderà in campo AT&T per difendere l’azienda con la meletta?