iPhone: è record di vendite nel terzo trimestre 2010 in USA

di Redazione 1

In base a quanto riportato da AppleInsider, iPhone è stato lo smartphone più venduto negli Stati Uniti durante il terzo trimestre solare del 2010, aggiudicandosi il 26,2% del relativo mercato. La nota dolente per l’azienda di Cupertino è che Android, grazie alla vasta gamma di telefoni su cui è installato, è saldamente in testa al mercato con un ampio 43,6%.

I dati appartengono ad una ricerca effettuata da Canalys, e pubblicati nella giornata di ieri, grazie alla quale è stato possibile attribuire ad iPhone il “premio” di smartphone più venduto nell’ultimo trimestre in tutto il territorio statunitense. Appena dopo Apple troviamo RIM che, grazie ai suoi BlackBerry, detiene il 24,2% dello share.

La crescita della piattaforma mobile di Google, Android, segue il trend in tutto il globo, accrescendo dell’1309% la fetta di mercato anno su anno, passando dagli 1,4 milioni agli oltre 20 milioni di unità vendute durante il terzo trimestre dell’anno solare.

Come ha affermato Pete Cunningham, Senior analyst presso Canalys, “Con Samsung, HTC, Motorola e Sony Ericsson che producono grandi quantità di dispositivi Android, e con gli sforzi da parte di diversi produttori come LG, Huawei e Acer che mantengono volumi promettenti, la piattaforma continua a sfruttare il momento nei mercati di tutto il mondo”.

Come potete vedere dall’immagine di apertura, infatti, sono stati venduti 9,1 milioni di smartphone distribuiti dalla Open Handset Alliance (ovvero i vendor che realizzano smartphone con Android) durante tutto il terzo trimestre 2010, contro i 5,5 milioni di iPhone venduti dall’azienda di Cupertino e i 5,1 milioni di BlackBerry venduti da RIM nello stesso periodo. Microsoft è riuscita a vendere appena 600.000 smartphone in tre mesi.

“Android […] è diventata rapidamente la piattaforma di riferimento e i suoi crescenti volumi aiuteranno ad attirare gli sviluppatori, permettendo agli utenti di avere accesso a sempre più contenuti mobili e ad un ecosistema di applicazioni”.

[via]