L’iPhone originale presto diventerà obsoleto

di Martina Oliva Commenta

iPhone originale obsoleto

Correva l’anno 2007 quando l’iPhone, quello originale, venne presentato da Steve Jobs sul palco del Macworld.

Da allora sono passati circa sei anni e come da sempre accade per i device di lungo corso anche l’iPhone 2G ben presto verrà considerato obsoleto o, per rendere ancor meglio l’idea, vintage.

È quanto emerge dalla documentazione interna di Apple condivisa da 9to5Mac nella quale viene specificato che a partire dal prossimo 11 giungo, nel pieno della WWDC, per l’iPhone originale cesserà ogni sorta di assistenza hardware. Eccezion fatta per coloro che hanno acquistato il device in California dove una legge dello stato non prevede alcuna interruzione per il supporto tecnico.

Pur non avendo più l’opportunità, a partire dalla data specificata, di recarsi presso gli Apple Store in caso di problemi gli utenti in possesso di un iPhone 2G possono ottenere l’assistenza necessaria tramite AppleCare, qualora attiva, o presso i fornitori di servizi Apple autorizzati.

Da notare che solitamente il “pensionamento” di un prodotto scatta dopo circa 5 anni dalla commercializzazione e quindi quella dell’iPhone originale, rimasto ufficialmente in circolo sino a luglio del 2008 (quando venne poi rilasciato l’iPhone 3G), è stata una vera e propria eccezione.

L’iPhone originale, però, non è l’unico device Apple di lungo corso che a partire da giungo entrerà nella fase dell’obsolescenza.

Sempre attenendosi al documento intero di Apple ad andare in pensione saranno anche le vecchie Airport Express, gli iMac 20″ e 24″ della metà del 2007, i Mac Pro, i MacBook 13″ di fine 2007, i MacBook Pro 15″ e 17″ da 2,2 GHz, i PowerBook G4 15″ e 17″ con SD doppio strato, il Mac Mini di fine 2005, gli iMac G5 iSight 17″ e 20″, l’Xserve di fine 2006 e l’Xserve RAID di fine 2005.

Via | Mac Rumors