iPhone: in arrivo Nike+.

di Emanuele L. Cavassa 4

nikeiphone_12_04_20081.jpg
Abbiamo visto qualche settimana fa il brevetto Apple per un sistema digitale della gestione del fitness basato sui device con touchscreen.


E’ notizia di questi giorni l’intenzione da parte di Nike di portare insieme ad Apple la fortunata tecnologia Nike+ iPod Nano anche sugli altri device multimediali di Cupertino, abbandonando quindi l’attuale metodologia di tenerla relegata solo all’iPod Nano.


In particolare, riferiscono le fonti, Nike è interessata a portare il prodotto sui due device multi touchscreen.


E’ quindi possibile che l’idea del brevetto di Apple sia stata sviluppata proseguendo la collaborazione con Nike, andando dunque a sfruttare una metodologia di input ancora più comoda della clickwheel, su di uno schermo molto più largo che può quindi visualizzare una quantità d’informazioni decisamente maggiore, con una risoluzione incredibilmente più elevata.


Oltretutto, ad interessare particolarmente gli ingegneri Nike, è la tecnologia wifi presente nei due device. Infatti, grazie a questa, gli utilizzatori del kit potranno andare a sincronizzare direttamente i loro risultati sull’account online, senza aspettare di arrivare a casa, collegare l’iPod al Mac e sincronizzare via iTunes.


Le possibilità wireless potrebbero essere anche interessanti per sfruttare il wifi come metodologia di comunicazione con il sensore, anche se questo va valutato in termini di performance delle batterie, del device e del sensore (che non è né sostituibile né ricaricabile).


In merito alla batteria del sensore, soprattutto, alla Nike stanno valutando se slegarla dal sensore stesso e non farlo più quindi monoblocco.


La maggior praticità dell’interazione con iPod Touch e iPhone grazie allo schermo touchscreen sarà utilizzata anche per introdurre la nuova versione di Nike+ Coach, un “mister” virtuale che aiuterà negli allenamenti.


Il kit Nike+ iPod è fortemente orientato alla corsa.
Il brevetto che avevamo visto, invece, spaziava su tutti gli sport praticabili, introducendo sensori anche per cardio-frequenzimetro, condizioni fisiche, calorie bruciate, ecc.
C’è da vedere se sarà sempre la partneship con Nike ad introdurre queste nuove funzionalità, oppure se arriveranno accordi con altri produttori per introdurre il supporto ad altri sport.


Comunque sia, il supporto all’attività fisica sta effettivamente arrivando sui device touchscreen di Apple, buon segno che qualcosa si sta muovendo nella direzione espressa dal brevetto che avevamo analizzato.



[Via]