iPhone: i cloni si sprecano.

di Emanuele L. Cavassa 11

Il peggior clone dell’iPhone
Cosa c’è di peggio di non avere un iPhone?


Averne uno falso!


I cloni del cellulare di Apple si sprecano, dal Meizu (ancora non uscito sui mercati) a cloni ancora più spudorati ed incredibili.
Incredibili non per il fatto che ci siano aziende che copiano i prodotti di altri, ma per il fatto che ci siano persone che sono disposte a comprare prodotti che assomigliano solo ad altri.
Qui non si parla di copie di borsette o cinture, che per quanto abbia poco senso comprare un prodotto copiato si tratta solo di apparenza senza che le funzionalità siano inficiate.


Qui si parla di un prodotto con determinate funzionalità ed un feeling d’uso di un certo tipo, perfettamente integrato in un ecosistema informatico in cui il software e l’hardware sono cooperanti nel creare una esperienza tecnologica eccezionale.
iPhone è un cellulare, ma non è solo un cellulare.
E’ multitouch, è OS X, è un prodotto dalle potenzialità incredibili che verranno sfruttate e moltiplicate con le migliaia di applicazioni di altissimo livello che stanno venendo create con l’SDK.
E’ Apple. Non è solo una questione di mero design esteriore.


Guardiamo l’immagine di questo cellulare. Sembra l’iPhone, ma non sappiamo se sia peggio l’idea della mela mordicchiata al contrario, o il vedere che sul cellulare gira Windows Mobile.
Niente multitouch, nessuna integrazione con iTunes nè sincronia con iCal, Rubrica Indirizzi, Mail.


Per pietà, se volete un iPhone, compratevi un iPhone. Sbloccatelo, è illegale, ma è meglio che acquistare questa patacca.
Se volete un cellulare con Windows Mobile, compratelo. Ma per favore, che sia un modello originale, che abbia il suo design, bello o brutto, senza voler assomigliare esteriormente a qualcosa che non sarà mai.


Come per Windows con le skin di Mac: la classe non è Aqua.