iPhone: Google Voice Search. Riconoscimento vocale

di Michele Baratelli 11

Se le parole di Ralph De La Vega (che voi pubblico di TAL avete conosciuto per via del sogno visionario sul futuro di iPhone) vi avevano suscitato una risatina (non vergognatevi per questo, anche io sono tra gli “imputati”), arrendetevi: il futuro è qui. Google infatti ha portato a termine un nuovo servizio che sarà disponibile a breve. Parliamo del Google Voice Search, strumento grazie al quale iPhone riconoscerà ciò che direte per poi porvi, gentilmente, un ventaglio di possibili risposte nella pagina di ricerca di Google visualizzata tramite Safari. Se queste cose “al limite dell’ultra-tecnologico” vi spaventano, fate ancora in tempo a scappare su un’isola deserta. Altrimenti: “Venghino Sìore e Sìori. Venghino”.

Nell’introduzione abbiamo volutamente introdotto questo sistema “in maniera molto leggera”: in realtà, che piaccia o meno, Google Voice Search è uno strumento rivoluzionario. Avete mai immaginato un futuro in cui chiedendo al vostro telefono (nello specifico al vostro iPhone) “Quanto è alto il Monte Everest“, lo stesso oggetto vi proponesse la risposta? Incredibile, ma quel giorno è arrivato: almeno a quanto sostiene John Markoff del New York Times.

Una volta che si è posta la domanda ad iPhone, la frase da voi pronunciata, che viene digitalizzata e codificata, arriva nei server di Google: qui un “intelligentissimo interprete” proverà a dare un senso a ciò che gli arriva proponendo in risposta un ventaglio di opzioni tramite la classicissima pagina di risposta di Google. La risposta, in condizione ottimale, dovrebbe arrivare in pochi secondi.

Abbiamo scritto “dovrebbe” non a caso: Google stessa, parlando del suo Voice Search, lo definisce un qualcosa di altamente rivoluzionario che ha bisogno ancora di qualche mese per assestarsi. Google Voice Search non è però una novità nel settore: Microsoft e Yahoo offrono già da qualche tempo delle soluzioni simili che però non appaiono così accurati come dovrebbe essere il sistema di Google. Google Voice Search, utilizzando il GPS di iPhone 3G, alla domanda “pizzerie in zona” fornirà addirittura un elenco dei locali richiesti.

Google per ora non fornisce dati sull’accuratezza del sistema Voice Search: si limita a dichiarare che è “abbastanza preciso da poter essere utilizzato con soddisfazione dagli utenti di iPhone“. “Bisogna capire che il riconoscimento vocale delle macchine non sarà mai perfetto: il problema da porsi, invece, è quanto più vicino esso sia alle capacità umane“.

  • Leonardo

    L’idea è ottima (soprattutto se va in migliorando), però forse sarebbe meglio che non i server, ma bensì gli iPhone siano gli oggetti che “traducono”. Dico questo perchè così facendo l’iPhone può riconoscere meglio le tue parole (magari facendoti leggere dei testi, come lo fanno già iListen e altri), e quindi sarebbe un miglioramento progressivo infinito, perchè ogni volta che cerchi qualcosa “con la voce”, l’iPhone riconoscerà la tua voce, dandoti (per esempio) sempre meno errori del tipo: “ripeti la frase che non ho capito un ciuffolo” (è ovvio che è ironico).
    E comunque stò sempre parlando di google che è legato a internet….MA SE PENSASSIMO ALLE FUNZIONI CHE NON UTILIZZANO INTERNET??? Se il traduttore vocale non fosse come lo desidererei io, cioè incorporato all’iPhone, non potresti dare nessun comando vocale a nessun tipo di applicazione;
    Che ne pensate? Trovate che la mia idea sia una migliore soluzione rispetto a quella di google?

  • @ Leonardo:
    eh interessante… sarà il futuro a dirci cosa accadrà. Il lavoro ora viene demandato ai server perché li possono essere “stoccate” migliaia di informazioni. vedremo! ;-)

  • Concordo con l’idea di Leonardo :P anche perchè poi i server dovrebbero solo limitarsi a rispondere ai dati inviati da iphone, e non anche a tradurre :)

    P.s. ma quando si può trovare su appstore?

  • @ Francesco:
    Credo che sia solo questione di tempo: già questa cosa è abbastanza fantascientifica dal mio punto di vista. Quando sarà pronto, sarà un aggiornamento della Google Mobile App di cui abbiamo parlato qui:

    http://www.theapplelounge.com/telefonia-mobile/google-mobile-app-la-grande-g-touch/

  • Pingback: iPhone: Google Voice Search. Riconoscimento vocale | Tech()

  • Ok, grazie mille….è bello essere sempre aggiornati :)

    Grazie :)

  • Pingback: Google Voice Search per iPhone. Problemi per i comandi vocali? - TheAppleLounge()

  • Pingback: Google Voice Search per iPhone. Problemi per i comandi vocali? | Tech()

  • Pingback: La ricerca vocale di Google arriva su iPhone - TheAppleLounge()

  • Pingback: La ricerca vocale di Google arriva su iPhone | Blog Next()

  • Pingback: iPhone SDK e Google: la legge non è uguale per tutti - TheAppleLounge()