iPhone e durata batteria: che ne pensate?

di Michele Baratelli 44

iphoneduratabatteria001.jpg

Si scrive e parla spesso in termini entusiastici del prodotto Apple più innovativo, l’iPhone, ma ci si scorda altrettanto spesso di elencare i suoi problemi, ad esempio la batteria. Ricevendo vostre opinioni e consultando “esperti” in merito ci siamo domandati quale sia l’effettiva durata della batteria di iPhone. Attendiamo le vostre esperienze nei commenti.

La qualità di un telefono cellulare si può misurare anche dalla durata della sua batteria: un telefono che non tiene un giorno di standby oppure due ore di telefonate, ai giorni nostri, è inutilizzabile dalla maggior parte di noi. I dati dichiarati da Apple riguardo la batteria di iPhone sono lodevoli: 8 ore in telefonate, 6 ore di utilizzo Internet, 7 di riproduzione video, oppure 24 ore di riproduzione audio dopo una carica completa della batteria. Inoltre iPhone permette 250 ore almeno di standby. Non potrà competere certamente con questo cellulare, ma ribadiamo che sono dati di tutto rispetto. Ecco, molti tra voi hanno lamentato di dover ricaricare il proprio iPhone dopo una sola giornata nonostante un normale utilizzo: è il concetto di “normale utilizzo” da chiarire.

Ognuno di noi infatti utilizza il proprio telefono cellulare nei modi più svariati: da un solo sms al giorno all’essere scambiati per una centralina di smistamento di sms. Quindi ogni iPhone, di conseguenza, consumerà la carica della propria batteria in modo diverso: discorso banale, certo, ma ci auguriamo che possa servire a tranquillizzare qualche lettore. La mia esperienza personale mi porta, in condizioni normali, a caricare iPhone la sera del secondo giorno di utilizzo, anche se è presente ancora il 20% di carica: il mio utilizzo medio prevede nei due giorni circa un’ora e mezza di telefonate, 60 sms, 4 ore circa di uso come iPod e un ricorrente utilizzo di mail per ovvie ragioni. Il mio iPhone personale monta il firmware 1.1.4 sbloccato con ZiPhone ed è un 1.0.2 di partenza: dopo circa sei mesi di utilizzo sono pienamente soddisfatto dalla batteria di Apple.

iphoneduratabatteria002.jpg

Qualche trucchetto per per preservare la batteria esiste e si basa sul disabilitare quei servizi che non si utilizzano come il Bluetooth e il Wi-fi: basta accenderli al momento dell’utilizzo e avrete risparmiato una piccola percentuale della batteria. Consigliamo inoltre di tenere l’illuminazione a metà dell’indicatore di stato e comunque di abilitare la funzione della “luminosità automatica“; inoltre settando il blocco automatico a un minuto ridurrete la possibilità di uno spreco di batteria se vi dimenticate di inserire lo “Sleep mode“.

Pare inoltre con che con l’avvento del firmware 1.1.4 sia peggiorata la gestione della batteria: il firmware 1.1.4 corregge i difetti del precedente e migliora la qualità del segnale telefonico. Che un maggiore utilizzo di energia per rinforzare il segnale telefonico pregiudichi la durata della batteria stessa? Per quanto riguarda la mia esperienza personale posso solo segnalare invece un miglioramento della batteria rispetto al firmware precedente: arrivavo a stento alla fine del secondo giorno con il firmware 1.1.3 . È inoltre ammissibile che il “toccare” la baseband bootloader durante le fasi di sblocco, oltre che dare il problema del no Wi-Fi, possa “manomettere” qualche meccanismo e fare, di conseguenza, consumare più batteria: al momento attuale però non abbiamo dati che comprovino la presente teoria.

iphoneduratabatteria003.jpg

Se sapete come aprire iPhone e soprattutto dove mettere poi le mani, possiamo consigliarvi di cambiare la batteria inserendo proprio quella proposta nell’immagine qui sopra: se vi state chiedendo come poterlo aprire… dimenticatevi quello che avete appena letto, salverete così il vostro telefono con la mela. Attendiamo dunque le vostre esperienze nei commenti: segnalateci oltre al tempo di durata della batteria, l’utilizzo medio e il firmware che avete sul vostro iPhone. Grazie per la collaborazione.