iPhone 5S, i problemi della Bussola e della Livella sono legati al nuovo accelerometro?

di Andrea "C. Miller" Nepori 13

Ricordate i problemi della Bussola e della Livella di iPhone 5S di cui si parlava già qualche settimana fa, a poca distanza dal lancio sul mercato del dispositivo?
Le errate letture della livella potrebbero essere legate al nuovo accelerometro implementato nel dispositivo e soprattutto potrebbero essere risolte con semplicità a livello software, perché legate ad un semplice errore di “taratura”.

photo-e1381945073976

Circa tre settimane fa Gizmodo aveva segnalato per primo l’anomalia. Il Compass&Level-gate che tutti si aspettavano non c’è stato e i problemi di “orientamento” dell’iPhone 5S non hanno assolutamente influito in maniera negativa sulle vendite del dispositivo.

Ora il CEO di Reality Cap, Eagle Jones, suggerisce che il problema possa essere dovuto ad un errata lettura dei valori forniti dal nuovo accelerometro implementato nell’iPhone 5S.
Apple ha infatti scelto per l’iPhone 5S il Bosch Sensortech BMA220 in sostituzione del precedente accelerometro STMicroelectronics. Il problema è che il nuovo accelerometro ha un “bias” diverso, ovvero un errore “controllato” di entità differente rispetto al componente della STM.

“E’ qui che sta il problema,” scrive Jones. “Il tipico ‘bias’ per il componente ST è di +/- 20mg, mentre per il Bosch è di +/- 95mg. Questo margine di 5 volte più grande è confermato dalle nostre misurazioni ed è assolutamente compatibile con gli errori di lettura riportati dagli utenti e dai media”.

Pare insomma che gli ingegneri Apple abbiano continuato a leggere i dati del nuovo accelerometro di iPhone 5S con gli stessi parametri utilizzati su iPhone 5 e 5C, iPhone 4S, iPhone 4, ottenendo  così i risultati sballati documentati originariamente da Gizmodo.
Ai più tecnici suggerisco di leggere la parte del post di Eagle Jones in cui si ipotizza il perché della scelta del Bosch al posto dell’accelerometro dell’italiana ST Microelectronics (spoiler: questioni di consumo).

La buona notizia, in conclusione, è che si può fare qualcosa a livello software per correggere il problema. In attesa di un fix da parte di Apple, gli sviluppatori possono provare a inserire una procedura di calibrazione nella propria app, tramite la quale rilevare correttamente il bias di lettura dell’accelerometro per correggere di conseguenza i dati.

Photo: RealityCap

[via]