iPhone 4S: preordini record, 200.000 in 12 ore

di Lucio Botteri 13

La storia si ripete. Non è la prima volta che dopo un keynote risuona per tutta la rete l’eco della parola delusione. Molti sono rimasti delusi perché volevano un display più grande, altri perché lo volevano (ancora?) più sottile, altri ancora volevano soltanto un cambio di design, si sa, il solito telefono dopo un anno stufa.

Poi, forse, fatti passare quei 2 – 3 giorni, qualcuno ha visitato la pagina dell’iPhone 4S e si è messo a curiosare nelle caratteristiche tecniche rendendosi conto che i componenti interni dell’iPhone 4S sono quelli che fino a pochi anni fa potevamo trovare su un computer top di gamma. E anche qualcosa in più.

La voce deve aver fatto rapidamente il giro del web, perché AT&T ci rende noto che in sole 12 ore di preordini questo deludente dispositivo è andato letteralmente a ruba stracciando ogni record precedente: 200.000 preordini, per un movimento economico superiore ai 50 milioni di dollari (senza contrare i contratti biennali) soltanto in mezza giornata. Non era mai successo per un telefono cellulare.

Voglio precisare che stiamo parlando soltanto degli Stati Uniti, staremo poi a vedere quale sarà il responso mondiale al nuovo arrivato. Non è la prima volta che un dispositivo descritto da tanti come deludente si rivela poi una vera e propria esplosione di vendite sul mercato. Mi viene da pensare al primo iPad, al primo iPod, ma anche all’iPhone 3GS. Già, l’iPhone 3GS: esteticamente identico al 3G, ma tutta un’altra cosa dal punto di vista prestazionale. Non a caso è ancora in vendita negli Apple Store e monterà iOS 5 senza limitazioni rispetto all’iPhone 4 (se non quelle già presenti in iOS 4 come FaceTime e foto HDR). Possiamo quindi immaginare una lunghissima vita per l’iPhone 4S, un dispositivo così completo ci metterà davvero tanto prima di diventare obsoleto.

[via]