iPhone 4S: il teardown di iFixit

di Roberto Coluccio 1

iPhone 4S smontato da iFixit

Alla faccia di chi vorrebbe tenere stretto -ed integro- un iPhone 4S tra le proprie mani, i soliti maghi dell’hardware di iFixit non hanno perso occasione di smontare (in anteprima!) l’ennesimo dispositivo.

Tipicamente è proprio grazie al loro teardown che vengono svelati alcuni “segreti” riguardanti la componentistica degli iDevice che Apple non rivela pubblicamente: anche stavolta le novità hardware non sono mancate, nonostante come ormai tutti sappiamo l’ iPhone 4S ricalca in parte l’elettronica dell’ iPhone 4 CDMA (la versione distribuita solo negli Stati Uniti in esclusiva per l’operatore di telefonia Verizon).

Sebbene non ci siano immagini relative al contenuto della scatola (iFixit non si è mai preoccupata dell’ unboxing, ma i patiti potranno tra poche ore trovare su YouTube tonnellate di video del genere), è interessante partire mostrando la scatola stessa, sul quale lato troviamo in bella mostra il logo di iCloud:

La scatola di un iPhone 4S

Scocca e cover posteriore corrispondono a quanto troviamo montato su iPhone 4 CDMA, sebbene chiaramente nel nuovo “World Phone” vi sia lateralmente lo slot per la micro-SIM (assente invece su modello CDMA di iPhone 4).

La prima differenza tra le due generazioni di melafonini viene riscontrata esaminando la batteria: quella montata su iPhone 4S risulta essere di “ben” 0,05 WHrs in più rispetto alla batteria dei nostri iPhone 4. Stando a quanto riportato da Apple, questa batteria consentirà un utilizzo di 8 ore in coversazione sotto copertura di rete 3G (una in più rispetto ad iPhone 4), 14 ore di conversazione sotto copertura di rete 2G (esattamente quanto dichiarato per il precedente iPhone) e 200 ore di standby (“ben” 100 ore in meno rispetto ad iPhone 4). Questi numeri sono da valutare attentamente ricordandosi che iPhone 4S sarà dotato di hardware più performante, in particolare per quanto riguarda la CPU, ed è normale che questo comporti un maggiore assorbimento energetico. Questa batteria non è installabile sui precedenti iPhone in quanto presenta pin di collegamento alla scheda logica posizionati differentemente.

Batteria dell' iPhone 4S

Se ne è parlato tanto, lo abbiamo visto montato su iPad 2 e finalmente eccolo qui: il System-on-Chip Apple A5, un processore dual-core con architettura ARM da 1GHz (anche se dai benchmark visti in rete pare sia downclockato a 800MHz su iPhone 4S) con 512MB di memoria RAM di tipo DDR2 (iFixit lo ha dedotto dai numeri di serie evidenziati nella foto sottostante).

Apple A5 montato sulla scheda logica di un iPhone 4S

Sul retro della scheda logica, di diverso rispetto ad iPhone 4 CDMA che monta attualmente un baseband chip Qualcomm MDM6600 (lo prendiamo come riferimento essendo l’ultimo modello uscito), troviamo il nuovo Qualcomm MDM6610: non è chiaro, al momento, quali siano esattamente le differenze tra i due. Troviamo, inoltre, un chip marchiato Apple (evidenziato in arancione nella foto) presumibilmente dedicato alla gestione dell’energia. In quanto a memoria di massa sono sempre utilizzati chip di NAND FLASH targati Toshiba a processo produttivo 24 nm.

Scheda logica retro

Oltre ovviamente alla fotocamera, che sappiamo essere a 8 MPixel con registrazione video in risoluzione Full HD 1080p, iPhone 4S monta lo stesso motore per la vibrazione di cui è corredato l’iPhone 4 marchiato Verizon: si tratta di un sistema più silenzioso e “delicato” rispetto a quello che troviamo su iPhone 4 GSM.

Queste ed altre immagini delle componenti dell’ iPhone 4S raffigurato sono ad opera di iFixit.