iPhone 4G, nei negozi a partire dal…

di Giuseppe Benevento 11

Con l’annuncio del WWDC il cui inizio è fissato per il 7 giugno prossimo, iniziano a diffondersi voci sulla data della possibile commercializzazione della nuova versione del telefono della Mela.

Le notizie sono contrastanti. C’è chi parla proprio del 7 giugno, subito dopo aver dato l’annuncio al Moscone Center; chi, invece, parla di una data nella seconda metà dello stesso mese oppure i primi di luglio. Noi non lo possiamo certo sapere adesso (a meno di qualche clamorosa fuga di notizie a cui Apple ci ha abituato nell’ultimo mese) ma possiamo analizzare le ipotesi e intuire quale sia la più plausibile.

Vediamo qualcosa di più dopo il salto.

La prima ipotesi di cui abbiamo parlato è quella del lancio proprio il 7 giugno. Ciò che fa pensare che possa avvenire un lancio simultaneo alla presentazione è il fatto che AT&T abbia bloccato ai propri dipendenti la possibilità di richiedere le ferie per tutto il mese di giugno. Ma solo questo non può far pensare ad un lancio il 7 giugno. Se ci aggiungiamo il fatto che Apple si sia lasciata sfuggire un prototipo prima del lancio ufficiale del prodotto e che questo sia stato parzialmente smontato e mostrato al mondo, si può pensare che a Cupertino vogliano giocare su un nuovo fattore. Non più ordinate file di persone che notti prima si accampano presso gli ingressi dei vari Apple Store, ma un lancio inaspettato con vere e proprie “crisi isteriche di massa” di gente che scappa dai posti di lavoro, dalle scuole, o da qualsiasi altra parte per correre nel negozio più vicino per accaparrarsi il nuovo telefono. Un modo per cercare di far parlare di un prodotto di cui si sa già molto. Ma non tutto.

L’altra ipotesi, forse più probabile, è che il lancio avvenga nella seconda metà di giugno o la prima di luglio. Perché la più probabile? Come già detto, del nuovo iPhone non si sa tutto. Lo staff di Gizmodo ha smontato il presunto prototipo di iPhone solo in parte e non si conosce ancora la cosa più importante: il processore, il cuore pulsante, del nuovo iPhone. Magari Apple, nella versione finale destinata alla vendita, nasconde anche uno schermo OLED o altro. Per ora non ci è dato sapere. Insomma, a parte il design (tra l’altro, forse, neppure definitivo), si potrà ancora dire molto del nuovo iPhone. Ma ciò che più ci fa pendere per l’ipotesi della seconda metà di giugno o la prima di luglio sono un fattore tecnico ed uno economico.

Il fattore tecnico riguarda l’introduzione dell’alloggiamento per Micro-SIM. A meno di adattamenti piuttosto artigianali, nessuno potrebbe usare la SIM del proprio telefono (magari iPhone 3G o 3GS) nel nuovo iPhone 4G. E pensare un lancio contestuale alla presentazione lascia immaginare situazioni vicine al panico per gli operatori che dovrebbero portare in tempo reale i numeri dalle SIM alle Micro-SIM. Meglio le classiche ed ordinate file davanti ai negozi.

Il fattore economico è legato al passato. Il nuovo iPhone 4G dovrebbe andare a sostituire, principalmente, i vecchi iPhone 3G lanciati, ormai, due anni fa. Sono in scadenza, infatti, i contratti biennali stipulati in concomitanza della commercializzazione dell’iPhone 3G. Era l’11 luglio 2008. Lanciare il nuovo iPhone 4G con oltre un mese di anticipo rispetto alle scadenze dei contratti potrebbe creare dei problemi. Forse sarebbe meglio, quindi, aspettare la fine di giugno o i primi di luglio così da far scadere i vecchi contratti per stipularne di nuovi.

Ora, in mancanza di notizie ufficiali sull’inizio della commercializzazione, non possiamo far altro che aspettare. Nel frattempo fateci sapere nei commenti quali sono i periodi e/o le date che ritenete più plausibili.

[via 1, via 2]