iPhone 3G: downgrade baseband con Fuzzyband

di Michele Baratelli 5

Forse capita soltanto a me e a pochi amici “smanettoni”, ma, quando si gioca un po’ troppo con iPhone e i vari firmware a disposizione, qualche volta diviene necessario fare un po’ di ordine. Tra queste procedure bisogna anche considerare il downgrade della baseband di iPhone 3G in modo che il firmware utilizzato sia coerente con la baseband presente sul telefono. Il downgrade delle baseband del melafonino è utilissimo per coloro che possiedono un iPhone 3G estero perché in questo modo si può tornare alla baseband 02.28, cioè quella con cui yellosn0w riesce a comunicare. La procedura non è assolutamente esente da rischi ma voglio segnalarvi Fuzzyband, interessante App ovviamente presente in Cydia che permette un automatico (e indolore?) downgrade della baseband di iPhone 3G.

Fuzzyband è un’applicazione inutile per la maggior parte dei possessori di iPhone 3G italiani che per “gli smanettoni” come il sottoscritto rappresenta una sorta di salvezza quando si gioca con iPhone estero oppure con le versioni Beta dell’iPhone OS 3.0.

Questa “miracolosa” applicazione ci risparmia un bel po’ di lavoro manuale e racchiude in sé tutto il processo di downgrade della baseband di iPhone 3G. Il programma si trova nella sezione “System” di Cydia ed il pacchetto si chiama esattamente “3G Fuzzyband Downgrader“. Una volta scaricato basta farlo partire ed il gioco è fatto.

Fuzzyband analizzerà baseband e bootloader per capire se può funzionare sul nostro melafonino: si presentarà un’immagine come quella mostrata qui sopra e se tutto va bene apparirà il pulsante “Downgrade“. Se invece Fuzzyband non è in grado di effetttuare il donwload, apparirà la scritta “Not Supported” che vi mostriamo nell’immagine qui sotto.

Cliccando il bottone “Downgrade“, dunque, Fuzzyband fa tutto da solo e porta la baseband del proprio iPhone alla 02.28 in interminabili istanti che nella nostra mente possono durare anche ore: questo processo, infatti, potrebbe rovinare irreparabilmente il proprio iPhone.

Con l’avviso che TAL non si assume nessuna responsabilità per danni causati da Fuzzyband, mi auguro che qualche “smanettone” come me possa aver trovato un modo semplice per effettuare il downgrade della baseband del proprio iPhone 3G: