iPhone 12 Pro Max, spunta un video che rivela parte delle caratteristiche

di Giovanni Tripodi Commenta

In queste ultime ore, sul canale Youtube del leaker Jon Prosser, sono apparse le immagini di un iPhone 12 Pro Max, il top di gamma più completo che Apple si appresta a presentare.

C’è da dire però come il modello analizzato all’interno di questo video sia semplicemente un prototipo dello smartphone in fase di validazione (PVT) in vista poi della sua commercializzazione. Ciò significa che non parliamo del reale iPhone 12 Pro Max, insomma Apple non sembra essere ancora certa di voler integrare tutte le caratteristiche visualizzate nel modello che sarà commercializzato in maniera ufficiale.

Apple ancora incerta sul display a 120Hz

L’elemento che ad esempio desta ancora un po’di perplessità è il display a 120Hz di cui si è discusso tantissimo negli ultimi mesi, ebbene nel video in questione l’iPhone 12 Pro Max presenta tale caratteristica, ma non è detto che poi sarà così durante la fase finale. E’principalmente dal minuto 5:03 che Prosser, famoso leaker che quasi mai sbaglia previsioni sui modelli di casa Apple, ci mostra le caratteristiche più interessanti di questo iPhone 12 Pro Max e si nota proprio un apposito toggle che abilita il refresh rate a 120Hz, ma c’è anche la possibilità di puntare su quello adattivo che permette di passare in modo dinamico dai60 ai 120Hz a seconda poi dei vari contenuti che vengono visualizzati.

Per quel che riguarda l’aspetto fotocamere, si evidenzia ovviamente il sensore LiDAR utilizzato per l’autofocus. Si parla anche della possibilità di registrare dei video in 4k a 120FPS e 4K a 240FPS in Slow Motion, della modalità Night Mode avanzata e della possibilità di attivare un algoritmo per la riduzione del rumore. Ovviamente sono tutte caratteristiche appartenenti a questo prototipo dell’iPhone 12 Pro Max e che sono in attesa di approvazione.

Le differenze di questo iPhone 12 Pro Max rispetto al modello precedente

Ecco infine i vari dettagli forniti da Prosser in questo video e che evidenziano interessanti novità che potrebbero far parte di tale modello di iPhone. Si parte dal modulo True Depth (è il gruppo di fotocamera/sensori integrato nel notch che si occupa, tra l’altro, di gestire le operazioni di scansione del volto del FaceID) che ha le stesse dimensioni dei precedenti modelli; le cornici dello schermo sono molto più sottili;il display è leggermente più ampio del precedente modello e ciò fa sembrare il notch più piccolo, ma le dimensioni sono le stesse; il Face ID funziona correttamente anche quando il volto viene inquadrato da un’angolazione più ampia; i bordi del display sono piatti, ma il vetro ha una leggera curvatura; infine il modulo fotocamera posteriore è più largo di circa il 10%.