iPhone 12 mini, produzione ai minimi termini perché poco richiesto

di Giovanni Tripodi Commenta

Non sono emersi dati positivi dal mercato per quel che riguarda l’iPhone 12 mini che risulta essere il dispositivo di casa Apple meno richiesto e per questo l’azienda di Cupertino sta seriamente pensando di ridurre ai minimi termini la sua produzione.

La poca richiesta sul mercato dell’iPhone 12 mini era prevedibile, vista la concorrenza e soprattutto l’iPhone 11 che continua ad essere piuttosto ricercato dagli utenti che puntano su un top di gamma di livello, ma a cifre più contenute.

iPhone 12 mini

iPhone 11 preferito all’iPhone 12 mini

Stando alle varie analisi di mercato gli utenti preferiscono di gran lunga gli iPhone 12 Pro e Pro Max, perché pur spendendo cifre nettamente più importanti, almeno hanno a disposizione device che fanno nettamente la differenza dal punto di vista tecnologico. L’iPhone 12 mini invece non è considerato uno smartphone interessante, anzi risulta essere più conveniente acquistare l’iPhone 11 che ha un comparto tecnico più performante.

Ecco quindi che Apple sembra intenzionata a ridurre notevolmente la produzione dell’iPhone 12 mini, ma non bisogna aspettarsi una brusca interruzione, infatti almeno per il momento si continuerà a produrne qualche unità, seppur in un numero notevolmente ridotto rispetto alle aspettative. Stando alle varie informazioni provenienti dagli addetti ai lavori, Apple ha già provveduto a ridurre la produzione dell’iPhone 12 mini a sole 11 milioni di unità e stessa sorte sembra essere toccata anche all’iPhone 12, anch’esso non richiestissimo sul mercato.

Netto aumento per la produzione di iPhone 12 Pro e Pro Max

D’altro canto però è stata notevolmente aumentata la produzione dell’iPhone 12 Pro e del modello 12 Pro Max, con quest’ultimo che ha visto un aumento di 11 milioni di unità. Per Apple chiaramente è più interessante produrre modelli più costosi che possono permetterle un guadagno maggiore rispetto ai modelli base, anche se non bisogna trascurare i costi di produzione che sono leggermente più elevati.

Nel frattempo però l’azienda di Cupertino si sta preparando anche per i prossimi top di gamma che, stando a quanto riportato dall’analista Yang, potrebbero essere ancora più richiesti sul mercato. Non è un caso che per l’iPhone 13 o iPhone 12s si pensa a circa 80-90 milioni di unità in arrivo per il prossimo autunno. Una cifra più alta rispetto alle 76 milioni di unità dell’iPhone 12. Non ci sarà invece spazio per un iPhone SE 2021, visto come proprio l’iPhone 12 mini racchiuda alla perfezione le esigenze di alcuni utenti che puntano più su dispositivi compatti. Al momento però la richiesta sul mercato non è così alta, ma è impensabile che possa esserci uno stop totale della produzione.