Guida Sblocco iPhone 2.0 con Pwnage Tool

di Michele Baratelli 84

Nella rete troverete una infinità di guide per lo sblocco di iPhone 2.0 con Pwnage Tool: dove sta la differenza? La differenza la trovate nella serietà e nella fiducia verso chi vi propone la guida: noi di TAL la abbiamo testata tutta notte sui nostri iPhone redazionali e ha sempre funzionato. Abbiamo deciso di redarre una guida uguale per tutti gli utenti del precedente firmware di iPhone. Seguiteci passo passo e vedrete che Pwnage Tool non è poi così difficile.



Requisiti:
Pwnage Tool versione precedente (v. 1.1)
Pwnage Tool 2.0
Firmware 1.1.4
Firmware 2.0
File dei BootLoaders
iTunes 7.7


Preparazione:


Scaricate tutti i files prima elencati e disponeteli a piacere nel vostro Mac. La nostra idea di fare una guida unica prevede che tutti, in maniera preliminare, partiamo da un iPhone 1.1.4 “Pwnato”: se il vostro iPhone è stato sbloccato già con Pwnage, passate al punto “Ora sblocchiamo“; altrimenti seguite i seguenti passaggi.
Con iPhone collegato, aprite Pwnage 1.1 aprite e cliccando su “Browse .ipsw” andate a prendere il firmware 1.1.4: cliccate su iPwner e seguite il programma. Vi sarà chiesto di collegare iPhone in modalità DFU: premete il tasto accensione e il tasto home finché non compare l’immagine del cavo; il procedimento prenderà inizio e iPhone verrà riavviato e al posto della mela, avrete un ananas. Se Pwnage tool 1.1 vi chiederà i files dei bootloader, non dovrete fare altro che indicargli dove sono. A questo punto il vostro iPhone 1.1.4 è “pwnato”, pronto per passare al firmware 2.0 .


Ora sblocchiamo:


Aprite Pwnage Tool 2.0, selezionate iPhone e in alto la modalità avanzata: in automatico Pwnage Tool 2.0 cercherà il firmware di iPhone 2.0: cliccate sulla freccia azzurra per andare avanti (se vi chiederà i files dei bootloader, dovrete indicargli dove sono). Se non sapete cosa toccare, consigliamo i valori di default (se non voleste il logo dell’ananas a ogni riavvio, vi basterà lasciare senza spunta la casellina nel menu “custom logos”).


Cliccate su “Buid” e la freccia azzurra: Pwnage Tool creerà il firmware personalizzato per il vostro iPhone. Alla fine vi verrà chiesto se il vostro iPhone è gia stato “Pwnato”: se avete seguito le nostre indicazioni, cliccate su “Yes”.


Ora aprite iTunes, mettete iPhone in DFU (ricordiamo che per farlo è necessario tenere premuto il tasto Home e il tasto accensione finché non appare, in questo caso dato che iPhone è Pwnato, l’immagine di Steve in versione Pwned) cliccate su ripristina, tenendo premuto il tasto “alt”: selezionate il “custom firmware” che avete appena creato.

Quando il firmware sarà installato, NON TOCCATE IPHONE
: si deve riavviare e deve iniziare il processo di sblocco. Tutto è automatico, non dovete toccare nulla: dovete solo aspettare che il processo di BootNeuter termini da solo.


Complimenti, ora avete un iPhone 2.0 funzionante. Semplice, vero?


Non ci assumiamo nessuna responsabilità per i problemi ai quali potreste andare incontro eseguendo una procedura come questa. Se decidete di procedere nell’operazione lo fate a rischio e pericolo del vostro telefono.