In futuro iPhone userà di più l’accelerometro?

di Gabriele Contilli 5

Stando a un brevetto depositato da Apple un paio di giorni fa, presto il nostro iPhone inizierà a fare un uso smodato dell’accelerometro. Per intenderci, l’accelerometro è la tecnologia sfruttata dal device di Cupertino per passare dalla visualizzazione classica delle applicazioni a quella landscape (ruotando l’iPhone in orizzontale) o, più in generale, è la tecnologia sfruttata per far reagire l’iPhone ai movimenti del device (presente anche in iPod Touch).

Finora i sensori dell’accelerometro hanno lavorato poco, limitandosi appunto alla modalità landscape o all’implementazione in qualche gioco per il dispositivo; d’ora in poi, però, potrebbe rivelarsi una caratteristica indispensabile per utilizzare il nostro dispositivo mobile, rendendo l’interazione ancora più semplice e intuitiva.

Dal brevetto, infatti, si capisce che è nelle intenzioni di Apple, ad esempio, far cambiare pagina o scorrere gli elementi di un’applicazione (ad esempio i Contatti in Rubrica) semplicemente agitando il device, senza ricorrere al multi-touch. Ad esempio scuotendo l’iPhone dall’alto verso il basso potremmo scorrere gli elementi verticalmente, mentre oscillandolo orizzontalmente potremmo scorrere tra diverse pagine. Il brevetto “Movement-based interfaces for personal media device” (“Interfacce basate sul movimento per i device multimediali”, ndA) svela, insomma, alcune interessanti novità che potrebbero confluire nelle prossime versioni del device.

A dire il vero, non si tratta di una grande novità sia perché il nuovo iPhone OS 3.0 già presenta funzioni simili (scuotendo iPhone, in modalità iPod, si può passare al brano successivo, come già accade con gli iPod Nano di quarta generazione) sia perché ci sono già altri device con funzioni analoghe, anche se non così user-friendly come quelle proposte in questo brevetto.

Personalmente la reputo un’ottima notizia, per due motivi soprattutto: innanzitutto si tratta di un’idea interessante per migliorare (maggiormente) l’usabilità del device (quando magari si può usare una sola mano e non è possibile utilizzare gestures a due dita) e, inoltre, trattandosi di una modifica software, potrà essere implementata in tutti gli iPhone (anche il modello 2G) senza grosse difficoltà, senza contare che l’aggiornamento sarà valido anche per iPod Touch. Non rimane che scoprire quando verrà implementata anche questa nuova funzione!

[Via|Engadgetmobile]