Una serie di iPhone per la consacrazione di Apple Pay: Tim Cook non ha dubbi

di Luigi De Girolamo 1

Il nuovo sistema di pagamento di Apple è al centro dei pensieri di Tim Cook, secondo cui i prossimi anni rappresenteranno una vera e propria svolta sotto questo punto di vista. Ecco quanto dichiarato dal manager nel corso delle ultime ore

Apple Pay
Apple Pay

Le recenti generazioni di iPhone sono state utili ad Apple per lanciare il proprio Apple Pay, nuovo sistema di pagamento che si propone come seria alternativa agli omonimi servizi che hanno fatto il loro esordio sul mercato in questi anni tramite altri produttori. Ebbene, dopo qualche critica ricevuta nel recente passato, a detta di Tim Cook una vera e propria svolta arriverà attraverso l’iPhone 7 ed i suoi successori.

Il dirigente della mela morsicata, infatti, ha dichiarato senza troppi giri di parole che il successo che sarà registra con Apple Pay porterà i nostri figli a non utilizzare più il denaro contante. Parole forti, in attesa di capire se una svolta in questo senso sarà avviata già nel corso del 2016 con il lancio dello stesso iPhone 7:

“I vostri bambini non sapranno cosa sia il denaro, perchè i servizi di pagamento elettronico sono già realtà e si diffonderanno ancora di più nei prossimi anni. Apple garantisce la massima sicurezza di tutte le transazioni effettuate tramite Apple Pay”.

Staremo a vedere come andranno le cose, anche se le dichiarazioni di Tim Cook stanno facendo discutere parecchio. Se da un lato è innegabile che nei Paesi più evoluti il denaro contante è sempre meno utilizzato, allo stesso tempo appare difficile che in altre realtà, compresa quella del nostro Paese, si possa arrivare ad una situazione come quella configurata dal dirigente Apple così a cuor leggero. Per il brand di Cupertino, evidentemente, la sfida primaria al momento dovrebbe essere quella di conquistare quote di mercato rispetto ai suoi competitors.