Installare iPhoto e iMovie su iPad di prima generazione

di Andrea "C. Miller" Nepori 10

La versione aggiornata di iMovie e il nuovo iPhoto, lanciato la scorsa settimana durante l’evento per la presentazione del nuovo iPad, non possono essere installati direttamente sul Tablet Apple di prima generazione.
Non è possibile acquistarli dall’iPad 1 tramite App Store e non è possibile importarli sul dispositivo nemmeno tramite iTunes.
In realtà esiste un metodo semplicissimo per fare entrare di straforo il povero iPad di prima generazione al party esclusivo da cui Apple vorrebbe escluderlo.
Non serve una soluzione drastica come il jailbreak, perché lo strumento giusto per il lavoro ce lo fornisce proprio Apple. E’ la buona vecchia iPhone Configuration Utility (Utility Configurazione iPhone, nella dicitura italiana), reperibile in questa pagina – è disponibile sia per Mac OS X che per Windows.

Per prima cosa, scaricate l’Utility di Configurazione e installatela. Procedete poi all’acquisto di iPhoto ed iMovie tramite iTunes (se li avete già acquistati su un altro dispositivo che li supporta, li potrete riscaricare gratuitamente – o ci sta che li abbiate già sincronizzati direttamente).

Collegate l’iPad di prima generazione al Mac o al PC tramite il cavo USB e lanciate l’iPhone Configuration Utility, dopodiché nel menu del programma selezionate Applicazioni sotto la voce “Libreria”.


Adesso localizzate fisicamente le due applicazioni nel Finder: le trovate nella cartella Musica/iTunes/iTunes Music/Mobile Applications. Trascinate i due file (iPhoto 1.0.ipa e iMovie 130.ipa – i numeri di versioni potrebbero cambiare in futuro, con successivi aggiornamenti) dentro la libreria di applicazioni che avete aperto al punto precedente.
Non resta che selezionare l’iPad dall’elenco dispositivi, aprire il pannello Applicazioni, individuare le due app e premere il bottone “Installa” a fianco di esse.

L’Utility copierà direttamente i file sul vostro iPad di prima generazione, dove potrete così trovare iPhoto e iMovie correttamente installate. Le applicazioni sono “usabili” anche su iPad di prima generazione, ma non aspettatevi grandi performance, perché la carenza di RAM e la minor potenza di calcolo disponibili si fanno sentire parecchio.
Il procedimento appena descritto vale anche per l’installazione delle applicazioni su iPod touch.

Avvertenza Importante: quando connetterete di nuovo l’iPad ad iTunes il programma potrebbe proporre un alert in cui informa l’utente della mancanza di autorizzazione per le app presenti nel dispositivo. Un click su “Autorizza” e potrete continuare ad utilizzare tutto come prima. Se cliccate su “Non autorizzare” iPhoto e iMovie verranno rimosse dall’iPad 1.

[via AppleInsider]