AirVideo per iPad, streaming locale per il tablet

di Andrea "C. Miller" Nepori 3

Nome: AirVideo Categoria: Utilità
Prezzo: 2,39€  Voto: 8.5
Link iTunes

AirVideo è un utility per iPad che permette di guardare sul Tablet Apple tutti i video che tenete sul vostro Mac o PC senza trasferirli. Nessuna “magia”, nonostante ci sia di mezzo il magico dispositivo: per far funzionare il programma ci vuole un programmino server da installare sul vostro computer che si occuperà di condividere una o più cartelle dove tenete i film e di gestire lo streaming video sulla rete Wi-Fi locale verso il client installato sul Tablet. L’applicazione esisteva già per iPhone e iPod touch, ma è senza dubbio su iPad che dà il meglio di sè.

AirVideo può occuparsi direttamente della conversione del video e permetterà dunque di vedere sull’iPad anche tutti i filmati in formati non compatibili nativamente con iPhone OS. La conversione live è la caratteristica di AirVideo che giustifica da sola i 2,39€ dell’applicazione. Per vedere un .avi, tanto per fare un esempio, non dovrete aspettare che il transcoding sia completato, ma potete iniziare a visualizzarlo attraverso AirVideo mentre la conversione è ancora in corso.

Se vi appoggiate ad un computer relativamente recente e potente al punto giusto non noterete praticamente nessun ritardo nel playback del video. Dalle opzioni del programmino server installato sul vostro computer potrete decidere di aumentare la risoluzione finale del video, ma spesso la conversione in formato iPhone è sufficiente per poter visualizzare il filmato in buona qualità sull’iPad, termina prima, e permette di “affaticare” meno il computer che ospita fisicamente il film.

L’applicazione, in ogni caso, dà anche la possibilità di convertire il video senza necessariamente iniziare a guardarlo subito. A conversione completata il video sarà disponibile sul dispositivo, mentre nel menu Queue potrete seguire i progressi della procedura di transcoding e trasferimento sul filmato.

Il setup di AirVideo è semplicissimo. Acquistate il programma su App Store e scaricate AirVideo server sul vostro PC o Mac. Avviate l’applicazione sul computer e nelle preferenze, sotto “Shared Folders”, aggiungete le cartelle contenenti i video che volete condividere. Accertatevi che “Yes” sia selezionato alla voce “Server Running” e avviate il programma sull’iPad (che, va da sé, deve essere connesso alla medesima rete Wi-Fi del computer). AirVideo dovrebbe trovare in automatico il server corrispondente al vostro computer. Selezionatelo e navigate nelle cartelle condivise fino a trovare il video che volete vedere o convertire.

Gli aspetti negativi dell’applicazione, che nel complesso è comunque un must-have per i possessori di iPad, sono sostanzialmente due. Primo, il computer che funge da server deve essere sempre acceso e se iniziate la conversione del video dovrà sobbarcarsi il carico dell’operazione (non stupitevi se in alcuni casi il MacBook comincia a mulinare le ventole a tutta randa). Secondo, l’utilità dell’applicazione si riduce drasticamente se il vostro computer è un iMac o se avete uno schermo grande su cui guardare i video in maniera un po’ più “appagante”.

Teoricamente esiste anche la possibilità di vedere i video in mobilità attraverso AirVideo, ma la funzione di collegamento remoto è ancora in beta e non mi sento di consigliarvela, non fosse altro per una questione di resa del filmato e di sicurezza generale del sistema.