MacBook Pro Retina 2014, nuovi chip Haswell e più RAM

di Andrea "C. Miller" Nepori 7

Come previsto dalle indiscrezioni dei giorni scorsi, Apple questa mattina ha aggiornato i MacBook Pro con Retina Display. Più RAM e nuovi processori Haswell un po' più potenti rispetto ai modelli precedenti, mentre i prezzi rimangono gli stessi.

E’ un aggiornamento in tono minore. I nuovi MacBook Pro arrivano senza particolare fanfara. Sono semplicemente apparsi sul sito Apple, senza particolare preavviso, con l’elenco delle nuove caratteristiche. I modelli da 13 pollici montano nuovi processori Haswell i5 o i7 da 2,8 GHz e 8GB di RAM. I modelli da 15 pollici passano invece a processori i7 quad-core da 2,2 o 2,5 Ghz.

retina 2014

Ecco di seguito le caratteristiche tecniche di tutti i nuovi modelli:

MacBook Pro 13″ con display Retina: 2,6GHz

  • Intel Core i5 dual-core a 2,6GHz
  • Turbo Boost fino a 3,1GHz
  • 8GB di memoria a 1600MHz
  • Unità flash PCIe da 128GB
  • Intel Iris Graphics
  • Prezzo: 1329€

MacBook Pro 13″ con display Retina: 2,6GHz

  • Intel Core i5 dual-core a 2,6GHz
  • Turbo Boost fino a 3,1GHz
  • 8GB di memoria a 1600MHz
  • Unità flash PCIe da 256GB
  • Intel Iris Graphics
  • Prezzo: 1529€

MacBook Pro 13″ con display Retina: 2,8GHz

  • Intel Core i5 dual-core a 2,8GHz
  • Turbo Boost fino a 3,3GHz
  • 8GB di memoria a 1600MHz
  • Unità flash PCIe da 512GB
  • Intel Iris Graphics
  • Prezzo: 1829€

MacBook Pro 15″ con display Retina: 2,2GHz

  • Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz
  • Turbo Boost fino a 3,4GHz
  • 16GB di memoria a 1600MHz
  • Unità flash PCIe da 256GB
  • Intel Iris Graphics
  • Prezzo: 2029€

MacBook Pro 15″ con display Retina: 2,5GHz

  • Intel Core i7 quad-core a 2,5GHz
  • Turbo Boost fino a 3,7GHz
  • 16GB di memoria a 1600MHz
  • Unità flash PCIe da 512GB
  • Intel Iris Pro Graphics
  • NVIDIA GeForce GT 750M con 2GB di memoria GDDR5
  • Prezzo: 2529€

I cambiamenti rispetto ai precedenti modelli riguardano, come detto, solamente i processori e la RAM di serie, che è per altro l’update più importante, data l’impossibilità di un’aggiornamento successivo della memoria su questi modelli di Mac.

La batteria integrata garantisce sempre 9 ore di autonomia ai modelli da 13″ e 8 ore di autonomia a quelli da 15″. Il dato ovviamente è soggetto a variazioni a seconda dell’uso che viene fatto del portatile.

L’update dei MacBook Pro Retina di oggi ha tutta l’aria di un’aggiornamento a “tappa forzata”. I veri nuovi processori Intel, che permetteranno nuovi obiettivi di miniaturizzazione, non saranno disponibili ancora per mesi. Un refresh come questo, in altre parole, serve a prendere tempo in vista di più corposi aggiornamenti futuri.

Alla luce di queste considerazioni, conviene puntare su questi modelli di Retina MacBook Pro?
Certo che sì. Se stavate aspettando un upgrade per passare ad un MacBook Pro Retina questo è certamente il momento migliore. Un ulteriore aggiornamento in autunno a questo punto è altamente improbabile ed un eventuale rinnovo della gamma ad inizio o metà 2015 non renderà assolutamente obsoleto il vostro Retina MacBook Pro mid-2014.

A questo punto è più probabile che ad accompagnare il passaggio a OS X Yosemite arrivi un’aggiornamento dei MacBook Air, anche se non è ben chiaro se anche in quel caso si tratterà di semplice speed-bump oppure di una revisione della gamma, magari con l’introduzione del tanto discusso modello da 12“. La prima ipotesi rimane al momento più probabile.