MacBook: le scorte scarseggiano

di Lorenzo Paletti 4

Apple ha aggiornato negli scorsi mesi la propria linea di MacBook Pro e iMac, introducendo le porte Thunderbolt e i processori Sandy Bridge di ultima generazione. Si vocifera che entro metà luglio compariranno sugli scaffali anche dei nuovi MacBook Air con installato Mac OS X Lion, e che anche i tanto attesi nuovi Mac Pro siano in dirittura d’arrivo. A queste indiscrezioni si aggiunge la riduzione delle scorte di MacBook in policabornato che sta affliggendo Amazon, J & R, MacConnection, On Sale e la pagina internet di Best Buy. Apple sta programmando un aggiornamento, oppure è giunta l’ora di dimenticare per sempre il MacBook bianco?

L’ultimo update di questo hardware risale al maggio dello scorso anno. Dopo tredici mesi, e dopo avere dato precedenza alle due linee consumer di punta, Cupertino potrebbe pensare ad un aggiornamento anche del suo portatile più economico per allinearlo con il resto dell’offerta: nuovi processori e Thunderbolt sarebbero gli scontati punti chiave di un nuovo modello.

D’altro canto basta fare un salto sull’Apple Online Store per rendersi conto che questo portatile entra in diretta concorrenza, almeno per quanto riguarda il prezzo, con il nuovo cocco di Steve Jobs, il MacBook Air. È davvero così improbabile che la produzione dei MacBook venga interrotta in via definitva?

Indipendentemente dalla scelta di Apple, ne vedremo le conseguenze in breve tempo. Questo accavallarsi di rumor e indiscrezioni è davvero vicino alla data di release di Lion, e sia che i giorni del classico MacBook siano finiti, sia che un update sia pronto per accompagnare il nuovo sistema operativo (e le vendite estive dedicate agli studenti), le prossime settimane ci racconteranno la verità.

[via]