Nuovi MacBook Pro: schema dei prezzi e novità

di Andrea "C. Miller" Nepori 16

Il keynote del WWDC odierno è stato particolarmente ricco di novità. Phil Schiller ha aperto le danze presentando la nuova famiglia di MacBook Pro. La gamma dei portatili professionali si allarga, includendo sotto la dicitura Pro tutti i MacBook Unibody (tranne il MacBook Air), compresi i due modelli da 13″.
Ai due piccoletti sono state aggiunte caratteristiche tali da definirli Pro, prima fra tutte l’inclusione di una porta FireWire 800, la cui assenza dai Modelli di MacBook base tanto aveva fatto discutere in occasione del loro lancio.

Qualche ora fa Michele ci ha già dato le prime “breaking news” sui nuovi modelli. Con questo post vediamo di schematizzare insieme le novità e soprattutto i nuovi prezzi.

In breve, ecco che cosa distingue la nuova famiglia di MacBook Pro dai precedenti modelli:

  • Batteria integrata che dura fino a sette ore. Apple ha applicato la tecnologia introdotta per la prima volta sul MacBook Pro 17″ e ha dotato tutti i nuovi MacBook Pro da 13″ e 15″ di batteria non rimovibile. Una scelta drastica ma che comporta benefici indiscutibili, vista l’incredibile durata di carica nei nuovi modelli.
  • RAM 4GB DDR3 di serie (tranne il modello base, dotato di 2GB) con possibilità di montare fino a 8 GB di memoria.
  • Lettore di schede SD
  • FireWire 800 su tutti i modelli

La buona notizia è che questi cambiamenti hanno comportato una revisione dei prezzi decisamente favorevole, introducendo di fatto un modello di MacBook Pro 15″ di base che costa 200€ in meno rispetto al modello Pro entry level presentato ad ottobre.
Il miglior modo per avere una chiara visione dei nuovi prezzi è fare uno schema complessivo. Come indicatori del modello ho scelto la dimensione dello schermo e la velocità del processore.

Per le caratteristiche complete di ogni singolo modello di Mac Book Pro vi rimando alla pagina di Apple.