MacBook Pro Retina, estesa la garanzia per i problemi legati allo scolorimento del display

di Gio Tuzzi Commenta

Se avete tra le mani un MacBook Pro Retina che è stato realizzato tra il 2015 ed il 2017, e che presenta il problema dello scolorimento del display, ecco che potete affidarvi al programma qualità indetto da Apple per la riparazione gratuita del dispositivo.

In realtà l’azienda di Cupertino inizialmente non aveva dato adito alle continue segnalazioni di utenti che evidenziavano dei problemi seri al rivestimento anti-riflesso dei MacBook Pro Retina, ma le continue lamentele, con petizioni che hanno raggiunto adesioni elevate online, Apple ha dovuto capitolare ed ammettere la problematica. In poche parole il display di alcuni MacBook Pro Retina tendono a scolorirsi in alcune zone, creando delle macchie di leopardo sullo schermo alquanto brutte da vedere.

scolorimento display

Problema dello scolorimento del display del MacBook Pro

E’ bene precisare però come Apple non abbia voluto intervenire in maniera ufficiale e pubblica su questa vicenda, ha insomma puntato più su una circolare privata in cui ha comunicato l’effettiva problematica dei display dei MacBook Pro Retina ed avviando un programma di riparazione. Chiaramente il tutto avverrà in maniera gratuita per l’utente che dovrà semplicemente recarsi in un Apple Store e far presente la problematica, a questo punto l’assistenza Apple farà il suo e provvederà a risolvere l’intera problematica. C’è stata un’estensione di garanzia per chi si ritrova con il problema dello scolorimento del display sul MacBook Pro Retina, insomma il dispositivo può essere stato acquistato anche da tre anni, si effettua la riparazione gratuita anche oltre i classici due anni di garanzia a cui sono soggetti in genere i dispositivi Apple.

Cosa accade se già è stata pagata la riparazione del display del MacBook Pro?

Se però qualcuno si è ritrovato già a dover pagare la riparazione, perché avvenuta prima dello scoppio di questo nuovo caso, potrà richiedere il rimborso purché sia in grado di dimostrare che il MacBook Pro Retina sia stato riparato per lo scolorimento del display. Apple non è di certo contenta di questa situazione, ma come sempre ha puntato alla trasparenza ed alla serietà del proprio lavoro, dando all’utente la possibilità di continuare a fidarsi senza alcun problema dei propri prodotti. Infine è bene precisare come quest’iniziativa di riparazione a costo zero riguardi i MacBook Pro Retina da 13” e 15” che sono stati realizzati dal 2015 al 2017. Che aspettate a contattare l’assistenza se rientrate in questi standard?