Intel lancia i nuovi chip Broadwell, perfetti per MacBook Air e MacBook Pro 13″

di Andrea Corsi Commenta

Intel ha lanciato ieri i nuovi chip Broadwell, processori di nuova generazione dai ridotti consumi e dalle performance grafiche migliorate che troveranno certamente posto sui prossimi MacBook Air e MacBook Pro 13".

Ieri Intel ha lanciato i nuovi chip “Broadwell-U”, che garantiscono migliori prestazioni e minori consumi rispetto ai precedenti processori Haswell e si apprestano a sostituire questi ultimi sui MacBook Air e i MacBook Pro 13″ di nuova generazione.4th_Generation_Intel_Core_Open_Intel-640x454

 

L’annuncio non desta particolare scalpore, dal momento che era già conosciuto dallo scorso luglio, quando sulla base di alcuni documenti leaked venne resa nota la timeline di lancio dei nuovi chip Broadwell. Dai medesimi documenti è già possibile sapere che i chip Broadwell destinati a MacBook Pro 15″ arriveranno più tardi, grossomodo nel periodo di luglio/agosto.

Le novità per MacBook Pro 13“

Tra i chip Intel Broadwell sicuramente più papabili per MacBook Pro 13” troviamo i Core i5–5257U, Core i5–5287U e Core i7–5557U. Essi sono chip a 28 Watt con frequenze che spaziano dai 2.5GHz ai 3.1GHz, dotati di scheda grafica integrata Iris 6100. Rispetto alla controparte Haswell montata attualmente sui MacBook Pro 13″ differiscono in frequenza di clock di soli 100MHz, ma contemporaneamente si assiste ad una netta riduzione dei consumi e ad un interessante aumento delle prestazioni grafiche.

broadwell_u

Le novità per MacBook Air

Per quanto riguarda i MacBook Air si ha invece un netto stacco rispetto al passato: la frequenza di clock dei nuovi processori Broadwell passa ad un range che spazia dagli 1.6GHz ai 2.2GHz rispetto alla corrente offerta Haswell che varia dagli 1.4GHz agli 1.7GHz. I nuovi chip sono dotati di una nuova scheda grafica HD 6000 e spingono al minimo i consumi, appartenendo alla fascia dei processori da 15 Watt.

Quest’ultimo elemento, molto interessante, potrebbe portare Apple a rivedere il fattore di forma del suo portatile entry-level, dal momento che potrebbe divenire il primo portatile Apple senza ventole. Nei prossimi mesi ne sapremo di più.

via | MacRumors