iMac Pro 2017, ecco perché il prezzo di 5.000 dollari non è folle

di Gio Tuzzi Commenta

iMac Pro 2017 al centro di interessanti valutazioni, al punto che oggi possiamo capire perché il prezzo di 5.000 dollari non sia folle. Analizziamo meglio le sue componenti

Si è parlato molto in questi giorni del nuovo iMac Pro 2017, il super computer presentato da Apple lo scorso 5 giugno destinato sì a fare la differenza sul mercato, ma allo stesso tempo disponibile ad un prezzo di listino pari addirittura a 5000 dollari.

Andiamo ad analizzare più da vicino il costo delle singole componenti, nel caso in cui un qualsiasi utente volesse assemblare un modello simile allo stesso iMac Pro 2017:

    • CPU: Intel – Processore Xeon E5-2620 V4 2.1GHz 8-Core ($408.99)

    • Raffreddamento CPU: NZXT – Kraken X62 Liquid CPU Cooler ($158.99)
    • Scheda Logica: Asus
    • – X99-E-10G WS SSI CEB LGA2011-3 ($649.00)

    • Memoria: Crucial – 32GB (1 x 32GB) Registered DDR4-2133 ($253.81)
    • Storage: Samsung – SSD 960 EVO 1TB M.2-2280 ($479.99)
    • Scheda Video: Zotac – GeForce GTX 1080 Ti 11GB Founders Edition ($678.99)
    • Case: Silverstone – TJ04B-EW ATX Mid Tower Case ($151.90)
    • Alimentazione: SeaSonic – PRIME Titanium 1000W 80+ Titanium Certified Fully-Modular ATX ($242.89)
    • Sistema Operativo: Microsoft – Windows 7 Professional ($134.99)
    • Monitor: LG – UltraFine 5K Display 60Hz Monitor ($1299.95)
    • Altro: ASUS Model ThunderboltEX 3 Expansion Card ($69.99)
    • Tastiera: Apple – MB110LL/B Wired Standard Keyboard ($49.00)
    • Mouse: Apple – MB829LL/A Bluetooth Wireless Laser Mouse ($79.99)
    • Speaker: Logitech – Z130 5W 2ch Speakers ($18.99)

    • Card reader: Kingston – Digital MobileLite G4 USB 3.0 ($9.24)

Non occorre essere dei geni in matematica per capire che il totale è pari a 4.686.71 dollari, poco più di 300 dollari rispetto al prezzo di listino del nuovo iMac Pro 2017. Insomma, una bella risposta agli scettici.