Google integra i Gadget nella Dashboard

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

logo3.jpgDa ieri Google ha ufficialmente aggiunto il supporto dei Google Gadgets al suo software Google Desktop anche nella versione per Mac del programma. Questa novità permetterà agli utenti Mac di adoperare le widget del motore di ricerca integrandole nella Dashboard di Mac OSX, come si farebbe per la propria pagina iGoogle e per la Google Desktop Sidebar.


Come ha fatto sapere Google:

“Per gli utenti questo significa poter installare centinaia di Gadgets con un semplice click “

Fra i moltissimi Gadget disponibili troviamo la widget per Youtube e il simpatico Weather Globe, che mostra il tempo della vostra città all’interno di una palla di vetro.

terrarium_large.jpg

Per chi invece non è riuscito a dimenticare il Tamagotchi e le ore spese a crescere un grumo di pixel, ecco qualcosa di simile ma più gratificante e meno impegnativo: con il gadget Virtual Flower Pot potrete prendervi cura di una piantina virtuale innaffiandola e coccolandola ogni giorno.

tulip_large.jpg

Da ora gli sviluppatori potranno così creare Gadget che possono essere completamente cross-platform. Forse uno dei motivi per cui Google non aveva ancora preso in considerazione fino ad ora questa implementazione è la presenza di un sistema di widget potente e funzionale come Dashboard, integrato di serie nei computer di Cupertino.
Siamo sinceri: mentre per un utente Windows le widget di Google sopperiscono ad una effettiva mancanza di strumenti di questo genere, anche se nel recente Vista è stata inserita una sidebar con simili funzioni, per gli utenti Mac l’integrazione dei Gadgets è più che altro una piacevole aggiunta, o un’ulteriore alternativa, ad un sistema già funzionale e consolidato come la Dashboard.
Se non voleste installare la feature di ricerca di Google Desktop ma solamente il supporto per i Gadgets nella Dashboard, il sito di download in lingua inglese vi offre la possibilità di scegliere. Purtroppo la possibilità di scaricare due versioni differenti del programma non è disponibile sui siti delle versioni tradotte, compresa quella italiana.