Si rafforzano i rumors sui sub-notebook Apple

di Redazione 4

 

macbookmini.jpg

Mancano ormai meno di quindici giorni all’apertura dell’attesissimo Mac World Expo di San Francisco. Il keynote di Steve Jobs di quest’anno è come sempre carico d’aspettative fomentate dai rumors che incontrollabili fanno il giro di internet. Una delle indiscrezioni più accreditate indica l’evento di San Francisco come il palcoscenico designato per il lancio del nuovo Sub-Notebook di Apple. Nuove conferme in proposito arrivano dal sito MacRumors che riporta ulteriori e più precise informazioni sul nuovo computer ultra-portatile che Cupertino si appresterebbe a lanciare.

Secondo le fonti del noto blog americano il nuovo super portatile di Apple non avrà un lettore ottico interno. Questa scelta sarebbe dovuta alla volontà di Apple di rendere il mini laptop quanto più leggero e portatile possibile. Insieme al computer gli acquirenti riceveranno tuttavia anche un’unità ottica combo (CD/DVD) esterna al momento dell’acquisto, che potrà essere comodamente separata dal leggerissimo sub-notebook. Non ci sono ancora conferme per quanto riguarda le unità di memoria fissa. L’ipotesi dell’utilizzo del rivoluzionario hard disk a stato solido di Samung, formulata da diversi analisti, rimane ancora priva di conferme.

 

santarosa.jpg

Le fonti di MacRumors confermano che le novità che verranno presentate da Steve Jobs durante il canonico keynote riguarderanno in gran parte il settore portatile, senza specificare tuttavia quali modelli della scuderia MacBook saranno i protagonisti del rinnovamento. Sembra che almeno uno di questi modelli potrebbe montare un trackpad multitouch, come suggerito dal brevetto ottenuto per tale tecnologia da Apple nel 2007. L’azienda di Cupertino ha introdotto una nuovo linea di portatili con processore Santa Rosa nell’ultimo trimestre dell’ormai trascorso 2007, lasciando tuttavia insoddisfatti tutti coloro che si attendevano un rinnovamento più radicale. Il prossimo Mac World Expo potrebbe essere dunque l’occasione per l’introduzione dei tanto attesi nuovi notebook.