Magic trackpad, dalla FCC conferme di un nuovo trackpad bluetooth di Apple

di Giuseppe Benevento 5


I lettori più assidui ricorderanno di un rumor balzato agli onori della cronaca a poche ore dal WWDC 2010 e che, in un primo momento, si pensava potesse rientrare tra gli annunci dell’evento.

Il rumor in questione riguardava uno strano oggettino le cui foto erano rimbalzate dall’oriente ed aveva lo stile tipico di un prodotto designed in Cupertino. Si parlava di un magic trackpad bluetooth da associare a chissà quale futuro prodotto. O forse semplicemente il prossimo sostituto del magic mouse. Del resto avere su un iMac la possibilità di usare le stesse ed identiche gesture presenti sui portatili potrebbe interessare a molti.

Come spesso avviene per i rumor, però, dopo aver lanciato la bomba questa non esplode. Anzi, si trasforma un palloncino che tende a sgonfiarsi. E la storia del magic trackpad è caduta, così, nel dimenticatoio. Fino ad oggi.

È Engadget a riportare la notizia che il magic trackpad non era una bufula del sito asiatico del momento desideroso di accrescere il contatore delle visite. Questo nuovo device esiste, seppure in versione prototipale, e ne abbiamo conferma sulle pagine del sito della Federal Communications Commission (FCC).

Si ha la conferma che si tratta di un trackpad bluetooth leggendo il test report presente sul sito della FCC (pag. 45). Un nuovo device su cui Apple starebbe lavorando da diverso tempo.

Una nostra congettura ci porta a pensare che questo nuovo device potrebbe essere eventualmente utilizzato su un probabile nuovo MacBook Air dalle dimensioni ridotte e di cui vi abbiamo parlato nei giorni passati. Le dimensioni ulteriormente ridotte di un MacBook Air andrebbero a compromettere le dimensioni dell’attuale trackpad. Impensabile l’idea di usare solo ed esclusivamente un trackpad simile a quello di tutti gli altri netbook visto che studi ergonomici e di usabilità (nonché l’esperienza degli utenti) hanno bocciato i micro trackpad. Il trackpad in miniatura, però, potrebbe avere un suo perché se associato al trackpad bluetooth. Il nuovo presunto MacBook Air potrebbe avere un micro trackpad per un uso in mobilità (e.g. quando si usa il portatile sulle gambe in aeroporto in attesa del proprio volo) ed il trackpad bluetooth potrebbe essere usato in condizioni di lavoro su scrivania migliorando l’esperienza dell’utente. Per quanto fantasiosa possa essere l’idea espressa, essa può trovare un appiglio nel fatto che Apple non è nuova all’utilizzo di davice esterni sul MacBook Air. Per renderlo “Air”, infatti, dovette escludere l’unità ottica rendendola esterna.

Anche in questa calda estate, insomma, Apple fa parlare di sé. Del resto, come si suol dire “nel bene e nel male purché se ne parli“.

E voi, cosa ne pensate di questo nuovo device? La nostra idea vi ha convinti o ne avete altre? Fatecelo sapere nei commenti.