Arc Touch Mouse: Microsoft sfida il Magic Mouse

di Andrea "C. Miller" Nepori 5

Redmond, Start Your Photocopiers. E’ dura non pensare a questa frase, da pronunciarsi con un marcato accento francese, in casi come questo. Nei giorni scorsi la divisione hardware di Microsoft ha cominciato a far girare delle immagini teaser di un nuovo prodotto ancora ignoto che, una volta uniti gli indizi, sembrava essere una versione made in Redmond del recente Magic Trackpad. A quanto pare, stando ad alcune attendibili indiscrezioni e ad un listino prezzi in anticipo sui tempi, si tratterebbe invece di una versione touch dell’Arc Mouse, che dovrebbe uscire a settembre e costare 70$.

Non fraintendetemi, non ho intenzione di asserire che ancora una volta Microsoft ha copiato un prodotto Apple, perché in questo caso la copia non è ancora stata ufficializzata, e anche quando verrà commercializzato, probabilmente a settembre, l’Arc Touch Mouse potrebbe avere caratteristiche differenti dal Magic Mouse.

In ogni caso non si capisce bene perché anche a Redmond abbiano sentito il bisogno di aggiungere la funzionalità Touch al proprio Mouse di punta. Non ci sono altri prodotti che precedevano e preparavano a questa novità. Nel caso di Apple il Magic Mouse e il Magic Trackpad sono un punto di una roadmap molto lunga e servono a portare sui desktop della Mela l’esperienza del Multi-Touch già introdotta su iPhone, iPod touch, iPad e sui notebook più recenti. Pare che la ragione ufficiale sia quella di fornire un interfaccia touch per Windows 7 anche a chi non può permettersi un monitor touchscreen.

Lungi da me giudicare la qualità di un prodotto che a) non esiste ancora (anche se i rumors Microsoft sono praticamente sempre delle soffiate ufficiose) b) potrà forse anche essere migliore della controparte Apple, perché quello delle periferiche di puntamento è un settore dove indubbiamente Redmond ha sempre fatto molto bene.

Il tempismo però rimane sospetto e c’è un particolare del prodotto che di sicuro Redmond non ha preso in prestito da Apple: le prime versioni del mouse non supporteranno il multi-touch ma solo il touch singolo.