Evasi0n: il jailbreak morirà con iOS 6.1.3

di Lorenzo Paletti 1

Evasi0n jailbreak iOS 6.1.3

È tutto finito. O almeno sembra che lo sarà entro breve. Apple ha infatti rilasciato da qualche ora una nuova release di iOS 6.1.3 per i suoi sviluppatori. Si tratta della seconda beta del celebre sistema operativo mobile e, senza grandi sorprese, il team degli Evad3rs che ha sviluppato l’ultimo tool per il jailbreak di iPhone, iPad e iPod touch, conferma: iOS 6.1.3 è a prova di bomba e risolve un bug che permettevano di eseguire il jailbreak su iOS.

A riportare la notizia è Forbes, che ha parlato con uno degli Evad3ers, David Wang (noto anche su Twitter con il nome di planetbeing). Wang ha testato a fondo iOS 6.1.3 Beta 2 durante il finesettimana e ha scoperto che i buchi sono stati tappati:

Wang mi dice che ha analizzato l’aggiornamento della Beta 2 di iOS6.1.3 e ha scoperto che tappa almeno uno dei cinque buchi che utilizza l’exploit per il jailbreak, in particolare si trattava di un problema dell’impostazione del fuso orario. L’aggiornamento della beta segnala la fine della possibilità di utilizzare Evasi0n per hackare un nuovo dispositivo o un dispositivo aggiornato dopo che l’update sarà distribuito agli utenti, spiega Wang, che sta ancora controllando la patch per capire se anche le altre vulnerabilità utilizzate dal jailbreak sono state risolte.

Nonostante i numeri da record del jailbreak, e la delicatezza del sistema che permette di applicarlo ad un iDevice, Apple è stata particolarmente lenta a rilasciare un aggiornamento in grado di bloccare il tool, soprattutto rispetto a casi passati. Solo una settimana fa la prima Beta di iOS 6.1.3 non risolveva il bug, mentre Evasi0n era già stato installato su 7 milioni di dispsitivi.

Applicare il jailbreak al proprio telefono non è strettamente illegale, ma Apple fa di tutto per evitare la pratica, anche perché il rischio di download di app piratate cresce sensibilmente. Wang sostiene che l’aggiornamento ad iOS 6.1.3 non sarà distribuito al pubblico prima di un mese, e assicura che gli Evad3rs hanno scoperto nuovi bug nel sistema operativo di Cupertino che potrebbero aiutare a creare un nuovo sistema per il jailbreak nel prossimo futuro.

[via]