iPhone venduti in Cina in grande aumento, cala Huawei

di Giovanni Tripodi Commenta

Il 2020 è stato un anno difficile per tutte le aziende di smartphone, ma in contro tendenza è stata Apple che è riuscita ad imporsi finalmente sul mercato cinese con gli iPhone 12 che hanno garantito una spinta maggiore.

Andiamo però con ordine e cerchiamo di capire l’andamento del mercato smartphone in Cina, dove per anni è stato praticamente un taboo per Apple. L’azienda americana è quasi stata sempre snobbata dai cinesi, ma ora qualcosa è cambiato e gli iPhone iniziano ad essere molto desiderati anche in Cina.

Apple

Crollo di Huawei nel mercato smartphone cinese

Ci sono i dati del mercato smartphone cinese a parlare chiaro, evidenziando un netto calo nel 2020 per la maggior parte delle aziende cinesi e l’unica che ha visto invece un aumento costante è stata Apple. Huawei, martoriata dal ban USA, continua ad essere leader indiscussa nel campo vendite smartphone in Cina, ma rispetto all’anno precedente ha fatto registrare un calo non indifferente che evidenzia ancor di più il periodo piuttosto nero che sta vivendo l’azienda cinese.

Nel dettaglio Huawei aveva venduto nel 2019 in Cina 140,6 milioni di smartphone, nel 2020 invece è arrivata a quota 124,9 milioni con un -11,2% piuttosto significativo. Le altre aziende come Vivo, OPPO e Xiaomi hanno anch’esse perso un po’ di quota mercato smartphone, mentre al quinto posto ritroviamo Apple in grandissima ripresa.

La crescita di Apple in Cina grazie agli iPhone 12

Nel 2020 l’azienda di Cupertino è riuscita a vendere 36,1 milioni di smartphone, mentre nel 2019 si era fermata a 32,8 milioni. Questo evidenzia una crescita dell’11,1% per quanto riguarda la quota mercato e tale dato è stato garantito soprattutto dagli iPhone 12, già arrivati a quota 18 milioni di unità vendute nel quarto trimestre del 2020.

Se infatti prendiamo in esame i dati di vendita smartphone in Cina degli ultimi tre mesi del 2020, si può notare un balzo in avanti importante da parte di Apple che, dal quindi posto, è arrivata al secondo posto. Si è registrato nel dettaglio un incremento del 34,7% nel numero di smartphone venduti rispetto al corrispondente periodo del 2019 e una quota di mercato aumentata al 19,3% rispetto al Q4 2019.

Huawei ha fatto registrare addirittura un calo del 34,5% rispetto al quarto trimestre del 2019, con una quota mercato che dal 38,5% è passata al 25,1%. Si è quindi ormai assottigliata notevolmente la distanza sul mercato tra Huawei e la concorrenza, con Apple che sta prendendo sempre più piede in Cina e potrebbe a breve diventare una bestia nera per tutte le altre aziende cinesi del mondo smartphone.