Calcio e tecnologia: un binomio inscindibile

di Giovanni Tripodi Commenta

Quando l’Internet veloce e le app di nuova generazione fanno bene al pallone

tecnologia

Tecnologia sì, tecnologia no: la questione, nonostante il passare del tempo, è ancora oggi di stretta attualità. Se per alcuni fa male alla mente e alle relazioni interpersonali, per altri invece è una benedizione perché offre l’opportunità di non perdere nemmeno un secondo di ciò che accade intorno al mondo.

Questi punti di vista, insomma, sono diametralmente opposti. Ma chi tra le due “fazioni” avrebbe ragione? In generale entrambe, ma quando si tratta di calcio e tecnologia ha ragione solo chi sostiene che quest’ultima è stata in grado di nobilitare lo sport di squadra che più amiamo. In che modo? Grazie alla tecnologia, che nel caso del pallone si identifica con Internet alla massima velocità e con le applicazioni di ultima generazione, possiamo esplorare, attraverso pochi click, l’universo sportivo che da sempre ci appassiona.

Se un tempo i giornali di sport erano la sola dose quotidiana di pallone prima della partita allo stadio o alla televisione, oggi grazie al web possiamo masticare calcio 24 ore su 24. Fruendo di contenuti interessanti, mediante una velocità di downloading ormai prossima al 5G, abbiano l’occasione di tenere traccia di ciò che sta facendo e cosa farà in futuro Cristiano Ronaldo oppure seguire le gesta dell’Inter di Conte che quest’anno sta esprimendo un calcio altalenante.

E con le app? Con le app di ultima generazione per esempio possiamo disporre sul nostro telefonino di tutto il sapere relativo al calciomercato, dai colpi appena realizzati dalle squadre più blasonate fino a quelli in dirittura d’arrivo. E il bello non finisce qui: tramite alcune applicazioni dedicate, possiamo giocare al Fantacalcio, un passatempo che ogni anno coinvolge un gran numero di persone. Avete presente quanti sfidano i propri amici per dimostrare come la formazione da loro allestita sia la più forte in assoluto? Ve lo diciamo noi: tantissimi! Il bello della tecnologia, dopotutto, permette questo e altro ancora.

Dalla classifica marcatori alla squadra vincitrice del tricolore

tecnologia calcio

Godere del meraviglioso calcio di Serie A, quest’anno tornato finalmente in auge grazie alla flessione della Juventus e alle poche certezze dell’Inter, è un gioco da ragazzi grazie alla tecnologia che ci mette a disposizione app tramite le quali possiamo conoscere in tempo reale tutti i risultati. Non solo: esistono applicazioni con cui possiamo provare a superarci cercando di individuare chi sarà il favorito per quanto riguarda la classifica marcatori e altre che invece ci permettono di provare ad azzeccare la squadra che vincerà il tricolore.

E per fare ciò non c’è niente di meglio se non utilizzare le migliori app scommesse iPhone che sono state pensate proprio per noi che non resistiamo a dire la nostra sui vincitori del massimo campionato. Saranno forse i bianconeri, che con gli innesti di Chiesa, Kulusevski e Morata alla lunga torneranno a occupare la vetta della classifica, oppure i nerazzurri, che prima o poi, oltre a segnare, impareranno a difendere e dunque a primeggiare? E se fossero invece i rossoneri, squadra che con un Ibra così in forma si sono scoperti invincibili? Tutto potrà succedere, anche che l’Atalanta di quest’anno diventi ancora più forte di quella della passata stagione.

Calcio e realtà virtuale

L’importante, al di là di tutto, è godere del calcio più spettacolare grazie alla tecnologia che secondo noi potrebbe ancora riservarci interessanti sorprese. Quali? Magari esageriamo ma chissà che un giorno non si possa vivere il calcio attraverso la realtà virtuale. Immaginate per un momento di indossare un dispositivo VR e di trovarvi, come per magia, a presenziare a una conferenza stampa di un nuovo arrivato in casa Napoli. No, meglio ancora: pensate se fosse possibile partecipare, stando comodamente seduti sul divano, alla festa scudetto della squadra che più ha meritato la vittoria finale! Se Il binomio calcio e tecnologia fin ora si è rivelato vincente, siamo sicuri che un giorno potrebbe esserlo ancora di più.