AirTags, spunta un possibile accessorio ufficiale

di Giovanni Tripodi Commenta

Tra pochissime ore avremo modo di poter assistere ad un nuovo evento Apple in cui saranno svelati i nuovi Mac con processore ARM, ma ci sono buone possibilità anche di assistere ai tanti chiacchierati AirTags.

A tal proposito è emersa sul web un’immagine, diffusa dal leaker Fudge, di un accessorio probabilmente ufficiale che è stato ideato proprio da Apple. Dalla foto si evince una sorta di custodia, a forma di classico portachiavi, dove dovrebbero essere inseriti questi AirTags, in modo da essere facilmente reperibili, anche quando messi in borsa. Bisogna infatti considerare come gli AirTags avranno una forma circolare di una grandezza alquanto limitata, quasi come ad un tappo di una bottiglia, quindi abbastanza piccoli.

AirTags

L’immagine del presunto accessorio per gli AirTags

Come ogni dispositivo che si rispetti quindi non poteva mancare il classico accessorio, una sorta di custodia che dall’immagine emersa risulterebbe realizzata dalla stessa Apple. Da come infatti si può leggere c’è scritta la solita frase che utilizza la casa di Cupertino per marchiare i propri prodotti: “Designed by Apple in California – Made in China”. Ovviamente non è detto che possa trattarsi realmente di un accessorio degli AirTags, questo al momento non può essere assolutamente confermato, ma già con l’evento di questa sera potremo avere le idee molto più chiare a riguardo. Ciò però che lascia pensare ad un accessorio ufficiale per gli AirTags è lo stesso colore Saddle Brown della custodia in pelle dell’iPhone 12.

Caratteristiche degli AirTags

Stando a quanto spifferato nell’ultimo periodo dalle varie fonti, questi AirTags si presentano con una forma di disco bianco, caratterizzato da un retro in metallo dove ritroviamo il logo della Apple ed altre informazioni relative al prodotto. Questo accessorio si ritroverà a poter contare sulla banda ultra larga ed anche se non potrà ricevere un segnale, sarà invece in grado di inviarlo grazie al chip U1 Apple.

I vari iPhone che saranno compatibili con gli AirTags potranno in questo modo tracciare la posizione del tag grazie ai segnali Bluetooth e Ultra-Wideband. In sintesi il tracker trasmette sfruttando entrambi i segnali, nella speranza di essere captato da un dispositivo “ricevente”. Questo tipo di sistema funziona ovviamente anche all’aperto e con distanze nettamente maggiori. Attendiamo a questo punto l’evento di questa sera per capire se avremo modo di assistere anche alla presentazione ufficiale degli AirTags.