AirPower, spunta un nuovo progetto Apple più leggero

di Giovanni Tripodi Commenta

Nuovi rumors arrivano da Bloomberg e riguardano AirPower, un progetto che Apple ha dovuto cancellare perché considerato troppo complicato nella sua realizzazione.

Parliamo più nel dettaglio della base di ricarica wireless che aveva il compito di ricaricare in contemporanea diversi prodotti Apple, dagli iPhone ai vari smartwatch. Un progetto che però non ha mai visto la luce, nonostante Apple più volte lo abbia sponsorizzato. La complessità tecnologica avvolta intorno a questa base di ricarica wireless, definita AirPower, ha quindi convinto Apple abbandonare la nave, ma è da mesi che si parla di un nuovo lavoro per tale progetto.

AirPower

Il nuovo progetto di Apple per AirPower

Difficilmente un’azienda come quella della casa di Cupertino si lascia battere da un fallimento e per questo c’è la possibilità di assistere a breve ad un nuovo progetto che ruota intorno ad AirPower e sono stati i colleghi di Bloomberg a diffondere tale notizia. Anche il noto analista Ming-Chi Kuo aveva parlato della volontà da parte di Apple di non abbandonare AirPower, ma chiaramente di riproporlo in una veste diversa, meno complessa e più semplice nella sua realizzazione.

Spazio ad AirPower Light

In molti parlano di un AirPower Light, ossia più leggera ed ora giungono conferme anche da Bloomberg. L’idea è quella di puntare più su un comune caricatore, sempre basato sulla tecnologia wireless, ma meno smart. Ricordiamo come il progetto iniziale che ruotava intorno ad AirPower prevedeva la possibilità di piazzare uno dei dispositivi Apple (iPhone, Apple Watch e AirPods) a proprio piacimento lungo la superficie di questa base, a prescindere dal prodotto e con la possibilità tramite iPhone di monitorare lo stato di ricarica degli altri prodotti.

Per invece il nuovo progetto che ruota intorno a questo AirPower più leggero non ci sono al momento notizie sulle sue funzioni, insomma non è chiaro se sarà una semplice base di ricarica wireless per iPhone, oppure si punterà su qualcosa di molto più completo, ma senza arrivare alla complessità del progetto iniziale. Apple quasi sicuramente non abbandonerà nuovamente il lavoro di questi mesi effettuato sull’idea complessa di AirPower, ma vorrà imparare dagli errori commessi per dare comunque modo al progetto di vedere finalmente la luce dopo diverse problematiche.