Steve Ballmer e il suo MacBook Pro

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

2439499170_a0e8e46fb1.jpg

Non è cosa da tutti i giorni imbattersi in foto come queste. Steve Ballmer, il saltellante CEO di Microsoft, è impegnato in un tour di conferenze mondiali che lo ha recentemente portato anche in Italia. In Belgio, durante uno degli eventi, a fare compagnia a Ballmer sul palco c’era nientemeno che un MacBook Pro, utilizzato per proiettare le slides della conferenza. Non è dato sapere se il computer appartenesse efftivamente a Ballmer. Alcuni utenti di Flickr, presenti anch’essi alla conferenza, sostengono che il Mac appartenesse agli organizzatori dell’evento. Altre foto in questo set. In ogni caso, ve lo immaginate El Jobso che tiene il suo Keynote utilizzando un Dell? Io proprio non ci riesco.


Non è ben chiaro se Ballmer stesse addirittura utilizzando Keynote per la presentazione. Il buon senso suggerisce che Monkey Boy, come viene scherzosamente chiamato il secondo uomo più importante di Microsoft, stesse in realtà utilizzando PowerPoint sull’unico computer disponibile in quell’occasione. Riesce difficile comprendere come mai proprio Ballmer, l’uomo che rise dell’iPhone vaticinandone l’insuccesso, non abbia avuto la possibilità di chiedere agli organizzatori di utilizzare un computer Windows. E soprattutto, perché nessuno ha pensato di mettere anche solo una cartellina o un paio di fogli di carta davanti al MacBook, per nascondere, almeno goffamente, il familiare logo di Cupertino?

177274198_585738d91e.jpg

Non è comunque la prima volta che alla Microsoft utilizzano un MacBook Pro durante una keynote. Sempre in Belgio (deve essere il tempo uggioso delle fiandre a favorire questi scivoloni), durante la presentazione in anteprima di Windows Vista e Office 2007, i dirigenti belgi di Microsoft pensarono bene di utilizzare un computer Made in Cupertino. C’è da capirli. Il MacBook Pro è l’unico portatile sul mercato sotto i 2000€ che riesce a far girare Vista in maniera decente.