Miliardari senza laurea

di Paolo Petrone 2

miliardari

I vostri genitori “rompono” e vi dicono che senza una laurea non andrete da nessuna parte, non avrete una lira e piangerete miseria?

Bè, da oggi potrete chiamarli in disparte e dir loro: “Caro papà e cara mamma potrei giusto citarti qualche mio caro amico che dal nulla è diventato supermiliardario…

E indovinate chi c’è nella lista?

Secondo il blog americano College Startup, 15 sono i nomi eccellenti cui pensare in questa “ricchissima” classifica.

Oltre al padre di Virgin (Richard Branson), alla stilista Coco Chanel, Michael Dell (fondatore della casa omonima di pc), Walt Disney ed Henry Ford, indovinate chi altro c’è nella nostra classifica?

I nostri due eccellenti non laureati sono zio Bill e il suo acerrimo rivale Steve Jobs.

In realtà entrambi hanno “provato” la carriera universitaria, ma ben presto hanno capito che il futuro riservava per le loro menti ben altre sorprese (e ci credo!).
Infatti mentre Steve Jobs ha resistito all’Università per un solo semestre, Bill Gates pare non fosse proprio “un’aquila” a scuola. Sempre in ritardo con i compiti a casa, finì spesso col marinare la scuola (assieme ad alcuni amici con cui ha condiviso la nascita di Microsoft), prima di giungere all’Università di Harvard dove si iscrisse a legge prima e ad un corso di matematica poi. Gates ha mostrato una più alta inclinazione per lo studio “durando” per un intero anno accademico (6 mesi in più di Steve Jobs)!

Bè, meno male che questo articolo l’ho letto solo ora, altrimenti mi sa proprio che non mi sarei più laureato! ;)

[via | Corriere]