L’Apple Watch arriva a marzo, il MacBook Air 12″ ancora prima

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Arrivano nuove indiscrezioni sulla data di lancio potenziale dell'Apple Watch. L'analista Ming Chi Kuo di KGI securities, sempre ben informato dalle sue fonti asiatiche, parla di un lancio a marzo per l'Apple Watch. E il MacBook Air da 12" potrebbe arrivare anche prima.

Per il nuovo portatile ultrasottile Apple, che probabilmente rimpiazzerà o aggiornerà l’offerta entry level dei portatili Apple, Ming Chi Kuo parla di un lancio previsto a breve, “nel corso del primo trimestre del 2015”. Visto che gennaio è passato, praticamente, non restano che i mesi di febbraio e marzo per la presentazione dell’ultraportatile. watch

Il MacBook Air 12″, lo ricordiamo, sarà probabilmente più sottile degli attuali modelli e, nonostante le dimensioni dello schermo, avrà lo stesso fattore di forma del modello da 11″. Per raggiungere lo scopo della massima compattezza non mancheranno i compromessi in termini di design. Spariranno infatti le porte USB e l’attacco MagSafe, sostituite – così si vocifera – da un’unica porta USB tipo C che farà anche da accesso per la ricarica, e da una singola presa jack per uscita audio e microfono.

Il nuovo MacBook Air non è ovviamente l’unica novità attesa da Cupertino. L’Apple Watch, infatti, è in dirittura d’arrivo. Dopo le voci sulla durata della batteria, di cui abbiamo parlato settimana scorsa, ecco che arrivano le indiscrezioni sulla data di lancio.

Marzo è il mese prescelto per l’occasione. Ci sono buone possibilità, dice Kuo, che Apple decida di svelare qualcosa di più sul dispositivo prima del lancio. In primis la durata della batteria e altri dettagli tecnici, molto attesi. Poi anche l’eventuale disponibilità di una fase di preordine del dispositivo, in vista della commercializzazione effettiva. Tutti annunci che potremmo aspettarci verso l’inizio del mese, tempistica perfetta per rovinare la festa alla concorrenza radunata a Barcellona per l’annuale appuntamento con il Mobile World Congress.

Secondo l’analista, l’azienda si prepara ad una partenza con il botto. La sua previsione più di due milioni di Apple Watch potrebbero finire subito sui polsi dei clienti Apple.

 

[via]