C’è un iPod nano alla base di Apple Watch

di Giovanni Biasi 1

È un ex designer di Apple ad affermarlo: l'ispirazione per Apple Watch sarebbe arrivata grazie ad iPod Nano di sesta generazione.

ipod nano apple watch
Eccovi l’Apple Watch! No, aspettate…

Tim Cook dice che Apple Watch, presentato una settimana fa in un evento a Cupertino, è in lavorazione già da tre anni. Secondo un report del The New York Times, però, nel suo sviluppo ci sarebbe stato un altro dispositivo Apple a giocare un ruolo chiave: un iPod Nano di sesta generazione. Effettivamente, l’ultimo gioiellino marchiato Mela ricorda abbastanza il più piccolo iPod nano mai creato dalla compagnia, che ha ispirato designer e dirigenti a creare qualcosa da portare al polso magari mentre si fa jogging (soprattutto dopo che gli utenti avevano cominciato a portare l’iPod al polso con un cinturino). 

L’orologio, secondo un ex designer Apple, nasce originariamente con un piccolo iPod Nano Touch, introdotto nel 2010… L’eredità di iPod, comunque, ha permesso di creare un concept più iPhone-style. ‘Ed è molto difficile rendere piccole le cose grandi’, ha affermato l’ex designer Apple, che ha chiesto di rimanere anonimo perché ha ancora contatti d’affari con la compagnia.

Quindi, insomma, Apple avrebbe passato gli ultimi tre anni a migliorare il suo iPod Nano di sesta generazione, progettando la Digital Crown come nuovo sistema di input e aggiungendo sensori dedicati alla salute e una nuova interfaccia utente circolare.

Un ex dipendente Apple ha detto al Times che la durata relativamente breve della batteria di Apple Watch è un segno che, durante lo sviluppo, l’industrial design ha prevalso sull’hardware design, mentre in genere era il contrario. Un esempio riportato dall’articolo è la decisione degli hardware designer di non includere cuffie wireless all’iPod, anni fa, dopo aver scoperto che una cosa del genere avrebbe consumato troppa batteria e troppo velocemente.

Per il momento, la posizione ufficiale di Apple riguardo l’autonomia del Watch parla di “ricarica giornaliera”. Immaginiamo che per saperne di più dovremo aspettare i primi mesi del 2015, quando il dispositivo arriverà finalmente sul mercato.

via | Cult of Mac