Apple Watch, le cose da sapere

di Redazione 4

Tutto quello che c'è da sapere su Apple Watch dopo l'evento del 9 marzo con cui Apple ha fugato gli ultimi dubbi sul dispositivo. Dal prezzo alla disponibilità, dall'impermeabilità alle funzioni disponibili. Tutte le domande (o quasi) e tutte le risposte.

Con questa lista di domande e risposte cerchiamo di riassumere tutte le cose più importanti sull’Apple Watch. E’ una guida intesa per chi vuole capirne di più, che aggiorneremo costantemente con ulteriori risposte a domande che vorrete porci nei commenti.

Apple-Watch-Evento-9-marzo-19.23.20

Come funziona Apple Watch? 

Apple Watch è un orologio da polso “smart” che si accoppia con un iPhone e che può gestire vari aspetti della vita digitale dell’utente. Una delle funzioni principali è, ovviamente, quella di orologio. I quadranti disponibili sono moltissimi e si possono arricchire con “complicazioni” (è il termine tecnico) con funzioni di timer, reminder di eventi del calendario, indicatori meteo ed altro ancora.

L’Apple Watch può gestire le notifiche in entrata sull’iPhone e mostrarle sul polso, limitando la necessità di tirare fuori iPhone ad ogni occasione. Si possono ricevere messaggi e rispondere con un comando vocale.
Il funzionamento è analogo a quello di altri smartwatch sul mercato ma il vantaggio, secondo Apple, è la totale compatibilità con iPhone. Una compatibilità che nessun altro prodotto può vantare.

Apple-Watch-Evento-9-marzo-18.55.53

I sensori biometrici di Apple Watch permettono inoltre di misurare costantemente parametri quali il battito cardiaco, le distanze percorse, le eventuali calorie bruciate durante un allenamento ed altro ancora. Il dispositivo si controlla dall’iPhone tramite un’applicazione dedicata che è già disponibile su tutti gli iPhone con l’aggiornamento ad iOS 8.2.

Che risoluzione ha il display di Apple Watch?

La risoluzione del display dei modelli di Apple Watch da 38mm è di 272 x 340, mentre il modello più largo, da 42mm, ha una risoluzione di 312 x 390pixel. Lo schermo è Retina, quindi agli sviluppatori Apple consiglia di creare immagini e grafiche che siano in formato “2x” come avviene per le immagini “retina” per iPhone iPad e MacBook Pro.

Quali funzioni sono incluse in Apple Watch?

Le funzionalità di base di Apple Watch prevedono:

  • una modalità orologio con varie “faces” disponibili, ovvero quadranti digitali personalizzabili a proprio gusto
  • funzionalità di timer, indicazioni meteo, reminder di eventi sul calendario, reminder semplici. tutto collegato all’iPhone e all’account iCloud associato
  • funzionalità di notifica e gestione delle notifiche entranti.
  • Messaggistica – i messaggi si potranno leggere dal polso e sempre dal polso si potrò rispondere.
  • Nuove forme di comunicazione: Apple Watch permette di inviare disegnini realizzati a mano ad altri utenti in possesso di un Watch, che li vedranno comparire con un animazione sul proprio quadrante. Grazie al Force Touch si potranno inviare anche sequenze di pressioni sul dispositivo, che verranno riprodotte con una vibrazione dal Watch del ricevente. Anche il proprio battito cardiaco potrà essere condiviso con un altro Watch, che lo riprodurrà fedelmente con una serie di vibrazioni.

Apple-Watch-Evento-9-marzo-18.59.53

Quali sensori ci sono su Apple Watch?

L’Apple Watch include vari sensori. Sul retro della cassa si trova il sensore per il battito del cuore, che permette di leggere costantemente la frequenza cardiaca di chi indossa l’orologio. All’interno, controllato dal SoC denominato S1, c’è anche un accelerometro. Per ottenere informazioni sulla localizzazione Apple Watch si appoggia alla tecnologia GPS dell’iPhone cui è accoppiato.

Su Apple Watch c’è Siri? 

Si, l’assistente vocale di iOS è presente anche su Apple Watch e si può richiamare premendo la corona digitale oppure alzando il polso e pronunciando la frase “Hey Siri”.

Che cos’è la tecnologia Force Touch?

E’ una nuova tecnologia brevettata da Apple che permette di creare display o touchpad (come quelli del nuovo MacBook 12″) sensibili al livello di pressione. Force Touch permette anche di ricevere un feedback tattile.

Quanti modelli di Apple Watch esistono?

I modelli di Apple Watch sono tre. Il meno costoso, Apple Watch Sport, ha la cassa in alluminio e si può associare, all’acquisto, con cinturini per lo sport di vari colori. Apple Watch, senza altre indicazioni, è il modello di fascia media, che prevede una personalizzazione più ampia grazie ad un numero superiore di cinturini e vanta una cassa in acciaio inox lucidato oppure nero. Infine Apple Watch Edition, il modello di lusso, ha la cassa in oro 18k (giallo o rosa) e può essere associato con altri cinturini di lusso, che contribuiscono sensibilmente ad alzare il prezzo del dispositivo.

Quanta memoria ha Apple Watch?

Durante l’evento di lunedì 9 marzo Apple non ha rivelato nulla sulla capacità di memoria dell’Apple Watch. L’azienda ha però confermato successivamente che tutti i modelli di Apple Watch integreranno 8GB di memoria flash.
Solo 2GB potranno essere utilizzati per archiviare brani musicali, mentre per le foto è previsto uno spazio ancora più ridotto: solo 75MB. Sembra pochissimo, ma va considerato che le foto mostrate su Apple Watch molto probabilmente non verranno caricate a risoluzione piena; è lecito supporre invece che saranno ridimensionate automaticamente alle dimensioni massime dello schermo.

Quali app si potranno usare al lancio? 

Le applicazioni presenti al lancio sono già molte. Durante la fase di demo dell’evento di ieri il VP Apple Kevin Lynch, capo della divisione software di Apple Watch, ha illustrato alcune delle più interessanti.
Fra le altre anche WeChat, nota app di messaggistica, Shazam, l’app per il riconoscimento dei brani musicali, Instagram, l’app di American Airlines (e di altre compagnie aeree), Messaggi di Apple, e molte altre ancora, che per adesso possiamo identificare solamente grazie alle icone che si vedono sul quadrante del Watch nelle foto ufficiali. Altri sviluppatori (come quelli di Twitter e Instapaper) hanno usato Twitter, appunto, per confermare la presenza della propria app fra quelle compatibili con il Watch.

Apple-Watch-Evento-9-marzo-19.10.25

Per quali altri scopi posso usare Apple Watch?

La presenza di un chip NFC all’interno di Apple Watch, permette di adoperare il dispositivo per una serie di operazioni che richiedono una qualche forma di autenticazione. Si può ad esempio aprire il garage connesso in rete (servono applicazioni HomeKit aggiuntive). Si può aprire una camera d’albergo prenotata. Si potrà – secondo Tim Cook – aprire la propria auto.
Il cuore delle funzioni di Apple Watch nel campo della domotica è HomeKit, piattaforma di sviluppo che i programmatori potranno utilizzare per connettere ad iOS dispositivi di ogni genere.

Apple Watch è compatibile con WhatsApp?

L’icona di Whatsapp non è fra quelle presenti sul quadrante dell’Apple Watch nelle foto ufficiali diffuse da Cupertino, ma è lecito supporre che una versione di Whatsapp compatibile con Apple Watch possa arrivare  sui polsi degli utenti nelle settimane successive al lancio del Watch.

Posso usare Apple Watch per pagare con Apple Pay?

Si, se in possesso di una carta di credito americana compatibile e nei luoghi dove è già possibile pagare con Apple Pay tramite l’iPhone. In parole povere è possibile farlo solo negli Stati Uniti, al momento. Tim Cook ha detto però che Apple Pay arriverà in Europa entro fine anno (non sappiamo se anche in Italia). In quel momento gli Apple Watch saranno automaticamente in grado di accedere al servizio.

Come si sincronizzano le app?

Le applicazioni si sincronizzano dall’iPhone associato al Watch. Si naviga l’App Store per Apple Watch dall’iPhone e sempre dall’iPhone si scaricano le app compatibili, che verranno successivamente caricate su Apple Watch. Su iPhone, da iOS 8.2 in su è presente una specifica applicazione Apple Watch.

Con Apple Watch si può telefonare?

Si. Apple Watch include un microfono che permette di telefonare direttamente dal polso. Proprio come Dick Tracy. O come i Righeira, se preferite.

Apple Watch è resistente all’acqua?

Ne abbiamo parlato in un articolo dedicato: Apple Watch resistente all’acqua?
Consigliamo di leggere l’articolo per tutte le informazioni sull’argomento, ma la risposta breve è che sì, Apple Watch è resistente ma non impermeabile. Nessun problema a lavarsi le mani, allenarsi o fare la doccia (come fa anche Tim Cook) ma Apple sconsiglia esplicitamente di immergere Apple Watch completamente.

Apple-Watch-Evento-9-marzo-18.59.53

Quanto costa Apple Watch? 

I prezzi variano a seconda dei modelli e della dimensione del quadrante. Fra i modelli da 38mm e quelli da 42mm è prevista una differenza di prezzo costante di 50$.
Il modello Apple Watch Sport parte da 349$; il modello Watch parte da 549$ e può arrivare a costarne 1049. Infine c’è il modello di lusso, Apple Watch Edition, con prezzi a partire da 10.000$.
Tutto lo schema dei prezzi è disponibile in questo nostro articolo: Apple Watch – prezzi e disponibilità

Quando sarà disponibile Apple Watch in Italia? 

Apple Watch si potrò preordinare in un numero limitato di paesi a partire dal 10 aprile. Entrerà effettivamente in commercio soltanto il 21 aprile prossimo. L’Italia non è compresa nella fascia dei primi paesi in cui l’Apple Watch sarà disponibile in queste date. Non è ancora dato sapere, al momento, quando Apple Watch arriverà nel nostro Paese. Si suppone, in ogni caso, che l’Italia possa far parte dei paesi del secondo gruppo di lancio, come è più volte avvenuto in passato per iPhone e altri dispositivi Apple.

Quanto dura la batteria dell’Apple Watch? 

La batteria dell’Apple Watch dura 18 ore. La durata è indicativa per un uso che non sia intenso e continuativo ma che mescoli attività di consultazione dirette ad ampi periodi di inutilizzo e di semplice funzionalità “orologio”.

Posso usare Apple Watch solo con un iPhone? 

Si Apple Watch sarà compatibile solo con iPhone e soprattutto sarà necessario possedere un iPhone per poter utilizzare Apple Watch. Il dispositivo, come avviene per tutti gli smartwatch disponibili ad oggi sul mercato, non è standalone. Funzionalità di base legate alla modalità orologio saranno disponibili a prescindere dalla vicinanza dell’iPhone. Per il resto – notifiche, applicazioni – è necessario che l’iPhone sia a portata.

A cosa serve Apple Watch?

La domanda da un milione di dollari. Si potrebbe rispondere con un elenco di funzionalità e caratteristiche tecniche, ma probabilmente non sarebbe sufficiente e il quesito rimarrebbe senza risposta.
Ad oggi, senza averlo ancora provato per un periodo sufficientemente lungo, possiamo provare a dire che l’Apple Watch serve a: usare meno l’iPhone (confermato da molti che l’hanno potuto provare in anteprima), con una curiosa conseguenza positiva sulla sindrome da asocialità da smartphone; vendere più iPhone in futuro (una ragione che interessa solo ad Apple, fondamentalmente); migliorare le nostre vite con indicazioni più precise sulla nostra salute e una gestione più intelligente delle nostre vite digitali e sempre connesse (risposta da fan-boy, con qualche seme di verità, ma tutta da verificare).