Nuova Apple TV: il chip A5 è costruito da Samsung a 32nm

di Lorenzo Paletti Commenta

a5_2012_2013_comparisonQuesta settimana è arrivata sul mercato la nuova Apple TV. Potreste non avere notato alcuna differenza, considerato che le sue funzioni e la sua scocca sono identiche a quelle della precedente versione. L’unica differenza è all’interno: un nuovo processore A5. Negli scorsi giorni si è speculato riguardo il chip, chi avrebbe potuto produrlo e con quale tecnologia. Oggi gli esperti di Chipworks e SiliconIP hanno fatto a pezzi il chip per scoprire cosa nasconde.

La prima cosa: non si tratta di un processore A5X, ma di un A5, come per la terza generazione di Apple TV. Benché i rumor riguardo un sempre maggiore interesse di Apple ad allontanarsi da Samsung non abbiano cessato, questo processore risulta ancora prodotto dalla compagnia coreana. Chipworks ha confermato le dimensioni del processore (6,1 x 6,2 mm), che rendono questo A5 più piccolo del 50% rispetto al suo predecessore, comparso su una versione aggiornata di Apple TV e iPad 2 due anni fa.

Secondo Jim Moorison di Chipworks non ha senso per Apple produrre un nuovo chip solo per Apple TV. Le unità di vendita del set-top box di Apple, infatti, non sono sufficienti a giustificare la creazione e la produzione di un nuovo processore.

In linea di massima, i nuovi A5 sono più piccoli, più economici e richiedono meno energia per funzionare rispetto alle precedenti generazioni. Chipworks ha inoltre confermato che si tratta di un chip prodotto, come il suo predecessore, a 32nm. Le inferiori dimensioni non indicano un nuovo sistema produttivo, ma un nuovo design per il processore.

Possibile che apple stia pensando di utilizzare il nuovo A5 per il suo iPhone economico che secondo molti potrebbe venire presentato il prossimo autunno?

[via]