Apple TV: arriva Sky News mentre Apple tratta con i fornitori di contenuti

di Lorenzo Paletti 1

sky news app Apple TV

Apple TV è stato un hobby per Apple. Almeno fino ad ora. Dopo avere superato il 50% di marketshare nello streaming televisivo, Apple TV si è dimostrato il set-top box di maggiore successo sul mercato, e pare che il team di Eddy Cue si stia dando da fare per aggiungere un numero sempre maggiore di contenuti al media center di Cupertino.

Il New York Times racconta che Apple si sarebbe rivolta alle compagnie che forniscono contenuti via cavo per chiedere che gli utenti possano pagare per evitare di guardare le interruzioni pubblicitarie, mentre il progetto di Cupertino sarebbe di convincere i fornitori di contenuti via cavo a portare film e serie televisive anche su Apple TV. È successo solo qualche giorno fa con Time Warner Cable, e pare potrebbe succedere a breve anche con altri nomi importanti:

Apple sta discutendo con altri distributori riguardo la possibilità di creare simili applicazioni, secondo quanto riportato da persone vicine alle contrattazioni. L’intento di Apple è di raccogliere un pagamento dai distributori di contenuti in cambio del miglioramento del loro servizio e, teoricamente, dell’aumento degli utenti: “Stanno cercando di applicare la loro esperienza nel settore del software e delle interfacce grafiche”, ha spiegato una delle fonti.

Apple TV ha aggiunto di recente anche una applicazione per Sky News. Sviluppata da 1 Mainstream, l’app permette di accedere direttamente al canale e rimanere aggiornati sulle notizie in tempo reale:

L’applicazione Sky News è gratuita, ma il software che la funzionare, creato da una compagnia chiamata 1 Mainstream, permette di sottoscrivere un abbonamento.

Il CEO di 1 Mainstream ha spiegato: “È un anno di apprendimento per Apple. E anche per noi, che ci chiediamo: cosa funziona veramente?”

L’aumento di contenuti su Apple TV di questo periodo, unito alla conferma da parte di Tim Cook che la televisione è un settore di grande interesse per Apple, lascia intuire che nei progetti per il futuro di Cupertino ci possa veramente essere il tanto vociferato televisore.

[via]