Apple tratta con le televisioni americane per una nuova Apple TV?

di Lorenzo Paletti Commenta

Apple è interessata all’intrattenimento televisivo. Benché non ci siano prove schiaccianti a dimostrarlo, la situazione è molto cambiata nel corso di un anno. La scorsa estate Steve Jobs parlava con Walt Mossberg delle difficoltà dietro l’unificazione del mondo televisivo. Quest’anno il nuovo CEO Tim Cook ha cercato di sfuggire alle domande del giornalista, e i rumor sembrano indicare che entro la fine dell’anno vedremo una nuova Apple TV, ben diversa da quello a cui siamo abituati.

Ma come farà Apple a fornire i contenuti ai suoi clienti? Inizialmente si penava ad un televisore con contenuti on-demand forniti tramite la ricca piattaforma di iTunes, e magari applicazioni di terze parti come Netflix. Ora una nuova indiscrezione del The Wall Street Journal racconta che Apple starebbe trattando con le televisioni americane che forniscono contenuti via cavo per permettere lo streaming diretto dei canali televisivi su un prossimo set-top box. Al momento non ci sarebbe alcun accordo finale: “Apple ha pensato di costruire un set-top box per più di due anni prima di lanciare l’ultima versione della Apple TV“. Almeno questo racconta una delle fonti senza nome del giornale.

Le negoziazioni avrebbero richiesto un tempo così lungo a causa di una tassa del 30% richiesta da Apple su alcune transazioni. Non è chiaro di quale tipo (se per il live streaming delle televisioni tramite Internet o per la distribuzione di contenuti on-demand). Ad aumentare il sospetto che Apple stia davvero per presentare un prodotto in una nuova fascia di dispositivi ancora non occupata dai prodotti della mela c’è anche la dichiarazione di Steve Jobs rilasciata al proprio biografo. L’ex CEO di Apple aveva infatti dichiarato a Walter Isaacson di avere creato: “la più immediata interfaccia utente che tu possa immaginare” per una smart TV.

Possibile che Apple intenda fornire contemporaneamente un televisore e un set-top box con funzioni simili (ma ovviamente meno integrate)?

[via]