Mailbox: aperte le prenotazioni per l’utilizzo del client

di Lorenzo Paletti Commenta


Se non siete soddisfatti del clienti di posta elettronica fornito da Apple in iOS, le soluzioni alternative abbondano. Tra le più apprezzate figurava certamente Sparrow, che dopo l’acquisto di Google non ha però subito sostanziali aggiornamenti. Ora si profila un nuovo degno successore, chiamato Mailbox, che a sorpresa ha fatto capolino prima del previsto.

Gli autori Orchestra Todo hanno sviluppato questa nuova app per accedere alle mail, e il software sembra già destinato ad avere successo. Lo scorso mese la software house aveva rilasciato un video in cui venivano mostrate le funzioni dell’applicazione, e il successo in termini di critica è stato immediato.

Per sopportare il carico di richieste legate a Mailbox che la software house ha ricevuto nelle ultime settimane, i suoi sviluppatori hanno scelto di organizzare un sistema di prenotazioni (chi prima arriva prima potrà per primo usare il servizio quando l’app sarà resa disponibile).

AppleInsider, così come altre testate, hanno avuto l’occasione di provare una versione beta del software. Mailbox promette di essere non soltanto un client di posta elettronica per iPhone, ma una to-do list basata sui messaggi di posta elettronica in entrata.

Le mail non sono quindi divise in non lette e lette, ma in caselle che ne determinano l’importanza e l’urgenza. In questo modo è possibile scegliere quali mail affrontare per prime. Una volta che la mail è stata letta può essere spostata in un archivio, esattamente come in una lista todo si sposterebbe il punto che si è già provveduti a completare.

Se una mail non interessa immediatamente l’utente, sarà possibile spostarla nella casella Later, letteralmente più tardi, che consentirà così di accedere al messaggi con calma dopo alcune ore o alcuni giorni.

Ad aggiungere ulteriore pepe è l’interfaccia grafica, semplice ed efficace, che sembra essere un marchio di qualità per le recenti app di successo (alla faccia dello scheumorfismo di Scott Forstall). Se siete interessati a Mailbox visitate il sito dello sviluppatore e lasciate il vostro numero di telefono (ricordandovi di farlo precedere dal prefisso internazionale +39). In questo potrete ottenere un posto nella coda degli utenti che potranno utilizzare l’app quando sarà disponibile.

[via]