NPD: vendite Mac in aumento del 21% a fine 2009

di Luca Iannario 2

igene-munster

Gene Munster, della firm di analisi finanziaria Piper Jaffray, ha discusso in un report inviato ai propri clienti i nuovi dati  di NPD Group relativi alle vendite di Mac previste per l’ultimo trimestre del 2009 (anno solare, l’anno fiscale ’09 si è concluso a settembre). Analizzando i numeri, le vendite sono aumentate del 21% rispetto agli stessi mesi del 2008 e dicembre si prospetta come un mese come sempre molto redditizio per le casse di Cupertino.

In una nota agli investitori, Munster ha dichiarato che ritiene che le vendite dei Mac del trimestre si aggireranno tra i 2,9 e i 3 milioni di unità. Ma, ha aggiunto, nulla è definitivo e possono cambiare ancora un sacco di cose dato che, tendenzialmente, circa la metà di tutte le vendite annuali di sistemi Apple avviene durante le feste di Natale.

C’è da considerare che novembre è stato il primo mese a pieno regime di vendite per i nuovi Mac, presentati ad ottobre. Parlando dei soli sistemi desktop, sono stati venduti per circa 74 punti percentuali in più rispetto ad ottobre e novembre dello scorso anno, mentre l’incremento per i notebook è stato di soli 5 punti percentuali. Si può dire, quindi, che Apple ha rafforzato ulteriormente la presenza nel mercato dei computer da scrivania e che i nuovi iMac sono davvero graditi dal pubblico. Sono curioso di sapere se i ritardi nelle consegne dovuti ai guasti riscontrati nei sistemi all-in-one influenzeranno negativamente le vendite di Natale o se la clientela si dimostrerà fedele anche nelle avversità.

“Anche se è ancora presto, sembra che i nuoi iMac stiano guidando le vendite nell’ultimo trimestre e siamo sempre più confidenti in un ulteriore aumento nel trimestre di dicembre”, ha dichiarato Munster. Se le cose dovessero andare per il verso giusto, Apple potrebbe segnare un nuovo trimestre record per le vendite. Durante il mese di settembre Cupertino ha venduto 3,05 milioni di Mac, portando i suoi profitti a 1,67 milioni di dollari, ben il 17% in più rispetto allo scorso anno. Segnali negativi, invece, per Apple sul fronte iPod, le cui vendite sono in calo dell’11% rispetto ad ottobre e novembre dello scorso anno. Anche in questo caso Munster è cauto nel trarre conclusioni affrettate, dal momento che più della metà degli iPod viene richiesta come regalo a Babbo Natale.

[via]