Black Friday: 8,8 iPad ogni ora venduti da ogni Apple Store USA

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

E’ bello sapere che gli analisti finanziari che si occupano di Apple non si riposano neppure durante il primo ponte delle festività natalizie statunitensi. L’analista di Piper Jaffray Gene Munster e la sua ciurma si sono presi la briga di appostarsi in un buon numero di Apple Store americani per controllare che cosa compravano i clienti accorsi per le offerte del Black Friday 2010. Ne è venuta fuori la tabellina che vedete in apertura. Il prodotto di maggior successo è stato l’iPad, con 8,8 unità vendute ogni ora in media da ogni Apple Store.

Il team di Munster non è l’unico ad essersi occupato di Apple durante il ponte. Anche Chris Whitmore di Deutsche Bank ha fornito la sua analisi ai clienti, ma si tratta di un report più generico, meno documentale ma zeppo di frasi ad effetto traducibili (“I MacBook Air da 11″ volano letteralmente via dagli scaffali“, un po’ il nostro “vanno a ruba”) e un po’ meno traducibili (“iPads are still selling like crazy“).

I dati raccolti dall’indomita squadra di Piper Jaffray capeggiata da Munster sono più precisi, per quanto non si sappia molto sul campione, e mostrano che:

  • Rispetto a questa medesima ricerca condotta lo scorso anno, i Mac hanno venduto di meno (8,2 ogni ora. Erano 8,3 lo scorso anno)
  • Sono stati venduti 8,8 iPad per ora. Numeri in linea con le previsioni piuttosto contenute di Munster, che prevede 5.5. milioni di iPad venduti nel Q1 11. Mistero sulle feature mancanti da quell’iPad da 8/10 venduto ogni ora in tutti gli Apple Store*.

Da queste premesse, e sulla base delle sfumature del fegato del tacchino mangiato giovedì scorso*, il nostro aruspice dell’analisi Apple preferito ha tirato le sue conclusioni:

L’iPad sta diventando molto popolare presso fasce demografiche in cui il Mac finora non ha attecchito granché, con il risultato che il target generale di Apple si sta ampliando grazie a questo prodotto. Non poteva mancare la definizione ad effetto che ormai il buon Munster ci propina ad ogni piè sospinto: “L’iPad è il Mac delle masse”.

*Nota: Commenti ironici del sottoscritto. Meglio specificare.