MWC: Duracell Powermat, i nuovi distributori di energia

di Redazione 1

Al Mobile World Congress di Barcellona abbiamo avuto l’opportunità di testare in anteprima la nuova linea Powermat della Duracell, ricarica ad induzione per iPhone ma non solo.

L’idea dell’azienda di Bethel è di piazzare quanti più “distributori di energia” (Powermat) in giro per ristoranti, bar, aree di sosta, aeroporti, scuole, e quant’altro, delle città di tutto il mondo. L’intento è nobile: eliminare per sempre la necessità di cavi per la ricarica dei dispositivi elettronici. Per raggiungere questo scopo la Duracell sta lavorando anche con alcune case produttrici di automobili, come la Chevrolet (ma ce ne saranno anche altre) che integreranno una base Powermat all’interno dei prossimi modelli, come mostrato nel video di apertura.

Come funziona?

Una doppio malto e il pieno al mio iPhone, grazie!

Quando un dispositivo compatibile (un device con una custodia Powermat o una WiCC integrata) viene avvicinato ad una base Powermat, l’energia viene trasferita automaticamente al device. Il sistema è naturalmente in grado di riconoscere i dispositivi compatibili e lascia passare soltanto l’energia necessaria: al raggiungimento del 100% di carica si fermerà per evitare sprechi e soprattutto per non sovraccaricare la batteria.

Una soluzione che renderà la ricarica wireless semplice ed accessibile, ma ora tocca ai produttori di smartphone adeguarsi. Per adesso è possibile rendere compatibile il proprio dispositivo: nel video abbiamo inquadrato le custodie per iPhone, che saranno disponibili in tre colori (bianco, nero e rosa), mentre per altri smartphone sarà disponibile una sottilissima schedina (WiCC) che può essere inserita tra la batteria e il guscio esterno, cosa che nell’iPhone come sappiamo bene – per ora – non è possibile (l’iPhone 5 ci stupirà integrando tale chip? Chissà).

La linea Powermat sarà disponibile da giugno a New York, poco dopo nel Nord America, e addirittura nel 2013 per noi poveri europei.

Comprenderà:

  • Un caricatore portatile con uscita Dock e Micro USB (prezzo non ancora annunciato).
  • Tre basi Mat in grado di ricaricare 1, 2 o 3 dispositivi simultaneamente. Costeranno rispettivamente 30$, 50$ e 70$ (circa) e saranno disponibili in due colorazioni, le solite bianco e nero.
  • Custodia per rendere compatibile l’iPhone 4/4S. Si tratta di una custodia che blocca l’ingresso dock, ma rende disponibile un ingresso Micro USB al suo posto.