iPad 2 salvo dopo caduta libera dallo “spazio”

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Già altre volte ci è capitato di segnalare, qui su The Apple Lounge, i video virali della GForm, azienda che produce custodie ultra-resistenti per iPad.
Nei filmati gli iPad, protetti dalla Extreme Case di GForm, vengono lanciati da auto in corsa, arrotati dagli pneumatici di un mezzo in movimento e lanciati da altezze sempre maggiori.
Il video che vi segnaliamo oggi è un’ulteriore iterazione dell’ultima tipologia.

Se si trattasse di un’ennesimo lancio da un elicottero o da un palazzo molto alto non lo prenderemmo nemmeno in considerazione, come si farebbe con l’ennesimo, ormai inflazionatissimo video della serie Will It Blend.
Tuttavia il signor GForm questa volta si è spinto oltre e ha addirittura chiamato in causa un pallone sonda, per permettere all’iPad di iniziare la sua caduta libera dai limiti dello “spazio” protetto solo da una Extreme Edge.
In realtà sarebbe più corretto dire “ai limiti della stratosfera”, visto che a quanto dichiarato anche nella descrizione del video il pallone sonda è esploso a una ventina di Km di distanza dalla mesosfera. Non in quello che comunemente si definisce spazio (chiunque come il sottoscritto sappia leggere bene Wikipedia, saprà dirvi che lo “spazio” inizia oltre il confine “standard” definito dalla linea di Kármán, a 100Km di altezza).

Sia come sia, godetevi questa caduta libera terminata (come avrete già capito) senza alcun graffio per l’iPad, che a quanto pare non ha subito danni neppure per l’escursione termica cui è stato sottoposto durante l’attraversamento della stratosfera. Ai maligni il compito di notare che a quanto pare anche la videocamera, pur senza protezioni speciali, è atterrata dalla caduta libera senza rompersi.