iPhone video: i trucchi per filmare al meglio

di Andrea "C. Miller" Nepori 5


In ambito fotografico, soprattutto dopo l’avvento del digitale, c’è una massima che ho sempre condiviso: “la fotografia la fa il fotografo, non la macchina”.Per capire che cosa significhi basta prendere ad esempio il servizio fotografico che Damon Winter ha realizzato in Afghanistan per il New York Times nel 2010 utilizzando solamente l’applicazione Hipstamatic sul suo iPhone 4. Un’iPhone 4 è tecnicamente superiore e può sostituire l’uso di una macchina fotografica professionale? Certo che no. Una foto scattata con un iPhone 4 può essere migliore di una foto scattata con una Canon EOS 5D Mark II? Certo che sì.

La stessa filosofia si può applicare, con tutti i dovuti distinguo, al campo video. Anche in quel settore un video girato con l’iPhone può essere più che sufficiente per raccontare una storia. Basta conoscere qualche trucco per sopperire alle mancanze intrinseche del dispositivo e il risultato ottenibile è soddisfacente, soprattutto se il target del filmato è il Web. Matt’s Macintosh, in uno dei suoi interessanti tutorial ci svela alcuni trucchi interessanti per migliorare la resa dei filmati girati con iPhone (filmato a seguire).



Per prima cosa è buona norma procurarsi un qualche tipo di tripod mount che permetta di minimizzare le oscillazioni dell’iPhone e quindi del girato. Nel video Matt suggerisce l’ormai famoso Glif. Personalmente posso suggerirvi un’alternati altrettanto funzionale, ma più economica: lo Universal Tripod Mount di USBFever. L’ho recensito diversi mesi fa e lo sto tutt’ora utilizzando. Il look and feel è un po’ plasticoso ma dalla sua ha la possibilità di utilizzarlo mantenendo l’iPhone all’interno della custodia. L’attacco a vite standard permette di inserirlo su qualsiasi tipo di supporto video-fotografico.

Altro aspetto fondamentale per girare buoni filmati con iPhone 4 è l’illuminazione. Matt suggerisce almeno un paio di ombrelli riflettenti con annessi riflettori. Il costo dell’attrezzatura d’illuminazione può essere abbastanza contenuto se avete familiarità con eBay o se vi piace darvi da fare con il faidaté. E non dimenticate che il pieno sole è dalla vostra parte, se dovete filmare con un iPhone.

Matt suggerisce infine il metodo migliore per ottenere una profondità di campo tale da sfocare lo sfondo rispetto al soggetto (si, alla giusta distanza dal soggetto l’iPhone ci riesce) e consiglia FiLMiC Pro, un’app per girare video alternativa a quella integrata, particolarmente ricca di utili opzioni (1,59€ su App Store). Per il montaggio basta e avanza iMovie, che per la realizzazione di filmati con effetti di base è uno strumento sufficientemente avanzato. Altrimenti c’è pur sempre Final Cut Pro X, che sicuramente qualche professionista sul piede di guerra potrebbe consigliarvi come ottima alternativa prosumer all’applicazione della suite iLife ’11.